Notizie Partite
Serie A

Spezia-Atalanta 2-2: Pasalic salva gli orobici, rimonta completata nel recupero

16:34 CET 04/01/23
Spezia Atalanta
Un tempo per parte al 'Picco': lo Spezia si porta sul doppio vantaggio nel primo tempo con Gyasi e Nzola, poi la rimonta firmata Hojlund e Pasalic.

Un biglietto di sola andata per l’inferno per l’Atalanta. La quarta sconfitta di fila, quinta nelle ultime sei, era dietro l'angolo. Una questione di minuti. E invece la squadra di Gian Piero Gasperini è riuscita a rialzarsi e rimontare il doppio svantaggio sul campo dello Spezia.

La gara del Picco sembrava indirizzata verso un successo netto dei padroni di casa; poi la reazione degli orobici, in grado di riacciuffare il pari in extremis, al 92’, con Pasalic dopo il momentaneo 1-2 di Hojlund.

A cambiare il vento e l’atteggiamento delle due squadre in campo un episodio chiave del match, il goal annullato al 62’ ad Ampadu per fuorigioco su assist di Holm. Da quel momento in poi lo Spezia si è sciolto e ha gettato al vento un successo che sembrava legittimo dopo 60 minuti di dominio e un atteggiamento tecnico-tattico praticamente perfetto al cospetto di una squadra, quella atalantina, che porta a casa la reazione, un punto e poco altro, se non la consapevolezza di dover lavorare ancora tanto per interrompere un trend negativo che recita soli due punti conquistati nelle ultime sei gare di campionato.

Il primo tempo dello Spezia è praticamente perfetto. La squadra di Gotti parte col piglio giusto e sblocca il risultato, poi lascia reagire l’Atalanta controllando la foga agonistica degli avversari e colpisce di nuovo, nel miglior momento della formazione di Gasperini.

All’8’ Nzola si invola sulla destra e serve l’accorrente Gyasi, che sorprende Toloi e sigla la rete del vantaggio da pochi passi.

Lo Spezia perde Zoet per infortunio. Il portiere olandese si fa male e lascia il campo a Zovko. Nel primo tempo è costretto a dare forfait anche Duvan Zapata, che viene sostituito da Hojlund. 

L’Atalanta alza il baricentro ma paga a caro prezzo qualche spazio di troppo lasciato in difesa. Bourabia ruba il pallone a centrocampo al 31’ e lancia in verticale ancora Nzola, che dopo l’assist a Gyasi si porta a tu per tu con Sportiello e firma la rete personale

Nella ripresa, l’Atalanta continua a sbandare e va ad un passo dallo 0-3 con il goal di Ampadu, che gira in porta sull’assist di Holm. Il check del VAR annulla tutto: il difensore gallese è in fuorigioco, negata la gioia del primo goal in Serie A e il tris dei liguri.

Hojlund, tra i più positivi dell’Atalanta e l’anima della rimonta bergamasca, riapre il match: si gira, salta Kiwior e batte Zovko, non impeccabile nell'occasione dopo un buon primo tempo. 

La rete rinvigorisce gli orobici e manda in crisi lo Spezia, che si scioglie lentamente e abbassa il baricentro fino a schiacciarsi nei primi trenta metri. È ancora il danese Hojlund a sfiorare il goal: va vicino alla doppietta con un sinistro in diagonale che va di poco al lato del palo della porta dello Spezia.

Nel finale, nel secondo dei cinque minuti di recupero, Koopmeiners vede una traiettoria che non esiste e serve Pasalic sul secondo palo. La difesa dello Spezia si addormenta, il croato ne approfitta e firma il goal del definitivo 2-2.

La squadra di Gotti butta via la vittoria ma trova il terzo risultato utile di fila in campionato, mentre l’Atalanta evita un’altra sconfitta, la quarta di fila, ma continua a mancare l’appuntamento con il successo: l’ultimo risale al 30 ottobre, più di due mesi fa.

  • SPEZIA-ATALANTA, I GOAL

    SPEZIA-ATALANTA 1-0, 8’ GYASI | Partenza sprint dei liguri, che si portano subito in vantaggio: taglio di Nzola sulla destra e servizio al centro per Gyasi, che sorprende Toloi e batte Sportiello per l’1-0.

    SPEZIA-ATALANTA 2-0, 31’ NZOLA | La squadra di Gotti trova il raddoppio. Bourabia ruba la palla in mezzo al campo e verticalizza per Nzola, che scatta sul filo del fuorigioco e tutto solo contro Sportiello batte il portiere avversario.

    SPEZIA-ATALANTA 2-1, 77’ HOJLUND | Il danese riapre la sfida: si gira e salta Kiwior, prima di calciare in diagonale e battere Zovko.

    SPEZIA-ATALANTA 2-2, 92’ PASALIC | L'Atalanta pareggia in extremis e completa la rimonta. Cross perfetto di Teun Koopmeiners che sorprende la difesa dello Spezia e trova ben appostato Pasalic, che da pochi passi firma il goal del definitivo 2-2.

  • SPEZIA-ATALANTA, LA MOVIOLA

    L’arbitro Antonio Giua della sezione di Olbia controlla senza troppi patemi la prima frazione di gioco, in cui le due squadre si danno battaglia senza particolari episodi dubbi e degni di nota.

    Il VAR viene chiamato in causa solo nella ripresa, ed esattamente al minuto 61’, quando Ampadu realizza al volo con il destro il goal del possibile 3-0. Dopo il check, il goal viene annullato: il difensore gallese era in posizione irregolare sul tocco nel cuore dell’area di rigore di Holm.

    Al 78', accenno di proteste dello Spezia per un possibile contatto tra Gyasi e Palomino. Giua non ha dubbi e lascia correre, lo stesso attaccante dei liguri si rialza e conferma che non c'è nulla.

    Regolare la posizione di Pasalic sul cross di Koopmeiners in occasione del pari dell'Atalanta al 92'.

  • SPEZIA-ATALANTA, IL TABELLINO E LE PAGELLE

    SPEZIA-ATALANTA 2-2

    MARCATORI: 8' Gyasi (S), 31' Nzola (S), 77' Hojlund (A), 92' Pasalic (A)

    SPEZIA (3-5-2) Zoet sv (17' Zovko 6); Amian 6,5, Kiwior 5,5, Nikolaou 6; Holm 6, Bourabia 6,5, Ampadu 7 (78' Ekdal sv), Bastoni 6 (78' Kovalenko sv), Reca 6 (68' Joao Moutinho 6); Nzola 7,5 (67' Maldini 6), Gyasi 7.

    ATALANTA (3-4-1-2): Sportiello 5,5; Toloi 5, Palomino 5,5, Scalvini 6 (81' Malinovskyi sv); Maehle 5,5 (57' Zappacosta 6), De Roon 6, Ederson 5 (57' Pasalic 7), Ruggeri 6; Koopmeiners 7; Lookman 5,5 (57' Muriel 5), Zapata 5,5 (29' Hojlund 7,5).

    Arbitro: Giua

    Ammoniti: Lookman (A), Kiwior (S), Ampadu (S), Zappacosta (A), Nikolaou (S), Koopmeiners (A)

    Espulsi: nessuno