Calciomercato Benevento, chi è Cheick Diabaté: un ariete per il sogno salvezza

CondividiChiudi Commenti
Diabaté ha perso brillantezza e continuità in Turchia, ma in Francia ha messo in mostra grandi doti: fisico, senso del goal ed esperienza.

Dopo le visite mediche e la firma sul contratto,  Cheick Diabaté è diventato a tutti gli effetti un nuovo giocatore del Benevento . Arriva dalla Turchia, dall' Osmanlispor , per riscattare due anni opachi e per regalare a tutti i tifosi giallorossi almeno la speranza ed il sogno della salvezza.


LA CARRIERA


Classe 1988, Cheick Diabaté nasce a Bamako, in Mali. I primi passi calcistici li muove in patria, nel JS Centre Salif Keita, ma ben presto viaggia verso la Francia, dove costruisce la sua carriera calcistica, oltre che la sua vita.

Lo accoglie il Bordeaux all'età di 18 anni. Dopo due anni di giovanili, viene mandato in prestito per due anni consecutivi: il primo all'Ajaccio ed il secondo al Nancy. Si fa notare soprattutto nella prima esperienza, timbrando anche 14 goal, ed il Bordeaux lo riporta alla base, dove milita per sei anni.

Cheick Diabaté Bordeaux

E' il suo periodo migliore, diventa uno dei beniamini del Matmut-Atlantique e segna un totale di 63 goal in 144 presenze con la maglia blu della squadra francese. Nel 2016 accetta la proposta di una nuova avventura e si trasferisce in Turchia, all'Osmanlispor. Qui però arriva il declino: otto presenze in un anno e mezzo e 0 goal, un flop.

In mezzo il prestito al Metz, dove torna i fasti di un tempo con 8 goal in 14 presenze; evidemente in Francia si trova a proprio agio e offre il meglio di sé. Adesso il Benevento per cercare di riscattarsi anche a livello personale.


LA CARATTERISTICHE


Come si può facilmente intuire leggendo le misure del suo fisico, Diabaté è una classica prima punta, un numero 9 vecchio stampo. 194 centimetri di altezza e quasi 90 kg di peso: un colosso che difficilmente viene contrastato dai difensori avversari, almeno dal punto di vista fisico.

Per quanto riguarda le qualità tecniche non è proprio uno di quei giocatori che dà del "tu" al pallone, come si dice in questi casi. Le sue qualità migliori le mette in mostra nel cuore dell'area di rigore, magari con conclusioni di prima verso la porta, o con preziose sponde per i suoi compagni.

Ps Diabaté

Di piede destro, segna però la maggior parte dei suoi goal di testa. Resta da capire in che condizioni fisiche arriverà alla corte di De Zerbi, dato che per un giocatore di questo tipo, l'esplosività nel breve è l'arma principale.


NEL BENEVENTO


Forse proprio per la sua fisicità, il Benevento ha deciso di puntare su Diabaté per coltivare il sogno della salvezza. I giocatori così prestanti, di solito, sono una sicurezza in un campionato chiuso e complicato come quello italiano. 

Nell'attacco a tre del Benevento, l'ex Bordeaux può ricoprire soltanto il ruolo di punta centrale, ovviamente. Questo porterà ad una rotazione con Massimo Coda o allo spostamento di quest'ultimo sulla destra o sulla sinistra.

Il presidente Vigorito ci crede ed è convinto che Cheick Diabaté possa essere un acquisto rivelazione per la Serie A. L'attaccante maliano avrà cinque mesi a disposizione per far ricredere tutti gli addetti ai lavori e per farsi amare dal popolo del Benevento.

Prossimo articolo:
Heynckes, parole durissime contro Aubameyang: "Non prenderei mai uno così"
Prossimo articolo:
Diretta Calciomercato: ultime notizie
Prossimo articolo:
Calciomercato Benevento, nuova idea idea per la difesa: contatti con Bruno Alves
Prossimo articolo:
Il gioiello Barco all'Atlanta United: è record di spesa per la MLS
Prossimo articolo:
Probabili Formazioni Serie A
Chiudi