Notizie Risultati
Juventus

Chi è Strahinja Pavlovic, il 18enne su cui ha messo le mani la Juventus

13:33 CEST 03/06/19
Pavlovic Partizan
La Juventus ha messo le mani su Strahinja Pavlovic, centrale serbo di 18 anni del Partizan Belgrado, squadra di cui è già un intoccabile.

18 anni, tantissima personalità e un paragone che non può lasciare indifferente nessuno, specialmente in Serbia. Ecco chi è Strahinja Pavlovic , il nuovo piccolo gioiello del Partizan su cui, secondo Tuttosport, avrebbe messo le mani la Juventus .

Con DAZN segui la Serie A IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

Nato nel 2001 e cresciuto nel settore giovanile del Partizan Belgrado, Pavlovic ha esordito in prima squadra soltanto lo scorso 23 febbraio, quando è stato lanciato nella mischia contro il Proleter. Una settimana dopo ha giocato tutti i 90 minuti del derby di Belgrado contro la Stella Rossa.

Una scelta coraggiosa quella fatta dal suo allenatore Zoran Mirkovic , passato anche dalla nostra Serie A con le maglie di Juventus e Atalanta. Il coraggio ha ripagato, perché anche il suo successore Savo Milosevic (anche lui transitato in Italia da giocatore) ha insistito su Pavlovic al centro della difesa.

Alto 194 centimetri, il 18enne ha giocato soltanto 15 partite tra i professionisti, ma è anche uno tra i più stimati difensori giovani e piace molto a Fabio Paratici. Come tanti della sua età, è ancora un po' irruento, ma ha ottima tecnica di base e sa disimpegnarsi bene con il suo piede sinistro, oltre che tenere la posizione.

A Belgrado lo valutano già oltre 5 milioni di euro, ma di centrali usciti dal Partizan negli ultimi anni e arrivati anche in Serie A ce ne sono diversi, tutti di grande caratura: si va dall'ultimo, Nikola Milenkovic, attualmente in forza alla Fiorentina, a chi il Viola lo ha vestito prima di scegliere altri lidi, come Stefan Savic e Matija Nastasic.

Anche per questo la Juventus non vuole lasciarsi scappare questo possibile colpo, già un perno dell'under-19 della sua selezione. Dopo Romero e Demiral, anche Pavlovic si allungano le mani dei bianconeri: l'operazione ringiovanimento della difesa riparte da loro.