Tempi bui per l'Udinese: "Oddo? Ventiquattr'ore per decidere"

Commenti()
Getty
L'undicesima sconfitta consecutiva, rimediata oggi contro il Crotone in casa, potrebbe costare la panchina al tecnico dell'Udinese Oddo.

Al 6' del primo tempo di Udinese-Crotone si è visto un raggio di sole al 'Friuli': quando Lasagna ha insaccato il vantaggio per i padroni di casa squadra e tifosi hanno assaporato il gusto di poter finalmente uscire dal buio tunnel in cui la squadra è entrata ormai da tempo e che l'ha portata a inanellare ben dieci sconfitte consecutive. Il tutto è però durato davvero poco, al 7' infatti il Crotone ha trovato il pareggio e all'86' ha vinto la partita. Per l'Udinese le sconfitte di fila sono così diventate undici e per Massimo Oddo ora la situazione si è fatta davvero complicata.

La panchina friulana, infatti, pare davvero ad un passo dal saltare. Pozzo quest'oggi non era allo stadio, ma nelle prossime ore Oddo andrà sicuramente a colloquio con la dirigenza. Al momento, comunque la società friulana non intende prendere decisioni affrettate e si è riservata qualche ora di tempo per decidere il da farsi. "Il momento è particolarmente complicato - ha spiegato il direttore generale dell'Udinese Franco Collavino ai microfoni di 'Sky Sport' - Siamo dispiaciuti per questa situazione. Riteniamo tuttavia di non rilasciare dichiarazioni per ventiquattr'ore. Preferiamo non prendere nessuna decisione a caldo, quindi ci riserviamo ventiquattr'ore per comunicare le nostre decisioni".

I tifosi, intanto, che durante la gara avevano sostenuto la squadra, al fischio finale hanno dato vida a un'aspra contestazione, con anche tre tifosi che sono riusciti a superare gli steward ed entrare nella zona degli spogliatoi per cercare un confronto coi dirigenti bianconeri.

La rabbia dei tifosi era rivoltà più alla società che al tecnico, ma per Oddo sarà difficile a questo punto evitare l'esonero. Il toto-allenatore dà Andrea Stramaccioni, già alla guida dei friulani nel 2014, quale maggior candidato per rilevare la panchina sulla quale Oddo era approdato lo scorso novembre 2017 per sostituire l'esonerato Del Neri.

Chiudi