PSG, Buffon protagonista: "Sto meglio di quando avevo 35 anni"

Commenti()
(C)Getty Images
Lasciata la Juventus, Gigi Buffon è diventato subito uno dei punti di forza del PSG: "Credo che alla mia età sia tutta una questione di motivazioni".

Quarant'anni e non sentirli. Gianluigi Buffon, dopo aver lasciato la Juventus, è ora uno dei punti di forza del PSG, e ha già mostrato anche in Ligue 1 quelle che sono le qualità che lo hanno reso per tanti anni uno dei migliori portieri al mondo.

Con DAZN segui in esclusiva tutta la Ligue 1 IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

Intervistato da 'France Football', che gli dedica la sua copertina, l'ex capitano bianconero ha rivelato di essere in grande condizione fisica. "Sto meglio rispetto a quando avevo 35 anni, - ha affermato - sembra impossibile ma io sento di stare meglio rispetto a cinque o sei anni fa. Magari questo è possibile perché ho cambiato metodo di lavoro, ma credo che alla mia età sia tutta una questione di motivazioni".

Cover France Football

Nel PSG Buffon è chiamato a vincere la concorrenza di Areola e Trapp, ma non ne fa un problema. "In squadra mi trovo bene, - ha assicurato - ho un ottimo rapporto con i miei colleghi. In un gruppo è importante avere rispetto e stima l'uno per l'altro. Il PSG giocherà circa 60 partite in stagione, è logico avere tre portieri importanti e non un solo titolare".

Le difficoltà dell'ambientamento in una realtà diversa dalla Serie A sembrano dunque già superate: "Dopo quarant'anni in Italia, non è mai facile cambiare la propria vita. Non avevo idea di come gli altri calciatori mi avrebbero accolto, ero anche un po' preoccupato per questo. - ha ammesso Buffon - A volte finiamo per costruirci una zona di comfort e, per paura o per pigrizia, ci rifiutiamo di andarcene perché la novità è sempre spaventosa. Eppure, io sono l'esatto opposto. Mi piace mettermi in gioco, sono una bestia da competizione, mi piace progredire, affrontare le difficoltà e provare a superarle".

La stagione è iniziata nel migliore dei modi per la squadra di Emery: prima la Supercoppa di Francia conquistata contro il Monaco, quindi 3 vittorie di fila in Ligue 1 e la vetta della classifica a pari merito con il Dijon. L'obiettivo, per Buffon e i suoi compagni, è far bene anche in Champions League e provare ad arrivare fino in fondo in una competizione in cui i parigini non sono mai andati oltre i quarti di finale.

Chiudi