Morte Astori: due medici indagati per omicidio colposo

Commenti()
Getty Images
Nella giornata odierna è arrivata la notizia che due medici risultano essere indagati in relazione alla morte del capitano della Fiorentina Astori.

Due medici sono stati iscritti nel registro degli indagati (e gli è stato quindi inviato, come da procedura, un avviso di garanzia) in relazione alla tragica scomparsa del 31enne capitano della Fiorentina Davide Astori, avvenuta ad Udine il 4 marzo del 2018.

Guarda oltre 100 match di Serie A e tutta la Serie B: attiva ora il tuo mese gratuito!

L'articolo prosegue qui sotto

L'accusa è di omicidio colposo. Secondo quanto riferito dall'agenzia Ansa, i soggetti individuati dalla Procura di Firenze sono due professionisti, uno di Cagliari ed uno dello stesso capoluogo toscano, addetti al rilascio della certificazione all'idoneità sportiva.

Da quanto emerso dalla perizia medico legale disposta dalla Procura di Udine la morte dell'ex difensore della Roma e della nazionale azzurra sembra essere stata causata da una particolare patologia dal punto di vista cardiaco (tachiaritmia), chiamata comunemente "morte improvvisa".

L'edizione odierna de 'La Nazione' riferisce invece che gli ultimi elettrocardiogrammi effettuati dal capitano della Fiorentina per ottenere il certificato di idoneità sportiva avevano evidenziato la presenza di extrasistoli ventricolari.

Prossimo articolo:
Boateng si presenta al Barcellona: "Difficile lasciare il mio Sassuolo"
Prossimo articolo:
Hazard e la tentazione Blancos: "Il Real Madrid è sempre il Real Madrid"
Prossimo articolo:
Calciomercato Frosinone, Hallfredsson saluta: rescissione del contratto
Prossimo articolo:
Calciomercato gennaio, notizie e trattative: Atalanta, Defrel per l'attacco
Prossimo articolo:
Mbappe supera Neymar e Cavani in testa – Ligue 1 Performance Index
Chiudi