Notizie Risultati Live
Lega Pro

Juventus Under 23, niente playoff: la stagione è già finita

18:58 CEST 27/04/19
Andrea Agnelli 18022018
A maggio la Juventus U23 avrà la vittoria a tavolino contro la Pro Piacenza: il primo anno in Serie C non è stato positivo.

Si è conclusa con una sconfitta la prima stagione della Juventus Under 23. Unica squadra professionista d'Italia ad aver accettato la proposta dello scorso anno, creando dunque un ulteriore compagine, l'altra Madama non ha certo giocato un bel campionato nel girone A di Serie C, restando fuori dai playoff.

Segui live e in esclusiva Inter-Juventus su DAZN

Nell'ultima giornata, infatti, la Juventus avrebbe dovuto sfidare il Pro Piacenza, eliminata però dal torneo da diverse gare e dunque impossibilitata a giocare contro i bianconeri: tre punti a tavolino per la squadra piemontese, che termina la Serie C con 42 punti, all'undicesimo posto se l'Alessandria non dovesse fare punti nell'ultimo turno.

L'esperimento della prima stagione non è stato positivo, viste le 19 sconfitte subite a fronte di dodici vittorie ed appena sei pareggi. Creata dal nulla, la Juventus Under 23 ha patito proprio questo, contro squadre abituate a giocare in Serie B o nella stessa categoria nelle ultime stagioni.

Bunino è stato il capocannoniere della Juventus con nove reti, mentre Mavididi, in campo anche in Serie A nella gara persa contro la SPAL e dunque Campione d'Italia, si è fermato a sei. Nel calciomercato estivo prima ed invernale poi, sono arrivati alcuni elementi importanti, senza però mai arrivare a grandi colpi di categoria.

La sensazione è che dopo questa prima stagione, la Juventus lavorerà meglio in ambito promozione in Serie B, non solo attingendo alla prima squadra e alla Primavera: l'arrivo di Mokulu è stato un primo passo, in attesa di capire quale sarà la strategia bianconera nei prossimi mesi.

Alcuni giocatori dell'Under 23 e della Primavera hanno dimostrato di poter far parte delle riserve della prima squadra, leggasi Nicolussi-Caviglia, ed uno degli obiettivi della società bianconera è proprio questo: far crescere i propri giovani senza per forza dovergli cedere. Prima Juventus non esaltante, seconda possibilità dal prossimo agosto.