Juventus, Cuadrado: "L'uscita dalla Champions non è un fallimento"

Commenti()
Getty
Juan Cuadrado promuove la stagione della Juventus: "Vincere l'ottavo Scudetto di fila è una cosa straordinaria che rimarrà nella storia".

Un infortunio al menisco lo ha tenuto fuori da dicembre ad aprile, negandogli la possibilità di dare il proprio contributo in campionato e Champions League: Juan Cuadrado non è stato inserito per ovvie ragioni nella seconda lista UEFA della Juventus, assenza che non ha permesso a Massimiliano Allegri di poter contare su un'alternativa in più contro l'Ajax.

Con DAZN segui la Serie A IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

L'esterno colombiano ha parlato a 'Sky Sport' del suo futuro e dei problemi fisici che ne hanno condizionato in maniera pesante la stagione. Ecco le anticipazioni dell'intervista.

"Spero di rimanere, ho ancora un altro anno di contratto. E' triste vedere le partite dei tuoi compagni e pensare di non poter dare una mano, avrei potuto essere lì in campo con loro e aiutarli. Ho sempre pensato a rimettermi al più presto, con il sorriso sulle labbra".

A chi pensa che l'eliminazione dalla Champions sia un fallimento, Cuadrado risponde a chiare lettere.

"Ci siamo impegnati tanto, a volte vedo l'ambiente pensare che l'uscita dalla Champions sia un fallimento ma non è così. Abbiamo vinto l'ottavo Scudetto consecutivo, un'impresa straordinaria che rimarrà nella storia: non è mai semplice. Derby? Siamo motivati e vogliamo vincerlo: lavoriamo per migliorarci costantemente".

Chiudi