Juventus, Benatia conferma: "Con Allegri non volevo più giocare"

Commenti()
Getty Images
E' stato Allegri la causa dell'addio di Benatia alla Juventus: "Mi ha detto che potevo rinnovare e che contava su di me, ma non ho giocato più".

Mehdi Benatia ha lasciato la Juventus a gennaio per trasferisi in Qatar, all'Al-Duhail. Una scelta dettata dalla rottura definitiva con Allegri, il quale non avrebbe mantenuto le promesse.

Lo stesso Allegri aveva anticipato in conferenza stampa qualche tempo fa dei problemi di Benatia, confermati anche dal difensore marocchino in un'intervista a 'Yahoo Sport'.

L'articolo prosegue qui sotto

"Quando ho saputo del ritorno di Bonucci sono subito andato a parlare con Allegri, che mi disse di non preoccuparmi perché io e Chiellini eravamo titolari e Bonucci doveva riprendersi il suo posto. Ma poi non ho più giocato e l'ho presa molto male. Sono andato a parlare con la società e le ho comunicato che non volevo più giocare con questo allenatore".

Così Benatia ha deciso di cambiare totalmente vita, lasciando il calcio europeo per trasferirsi in Qatar.

"I miei compagni hanno provato a farmi cambiare idea, ma avevo deciso di non rinnovare anche se nelle settimane precedenti avevo iniziato a cercare casa a Torino perché pensavo di chiudere la mia carriera alla Juventus. Quindi ho deciso di andare via dall'Europa per provare una nuova esperienza con la mia famiglia".

Anche l'addio alla Roma è stato piuttosto inaspettato, dopo appena una stagione passata in giallorosso.

"Il mio desiderio non era quello di andarmene, perché a Roma mi trovavo benissimo. Mi piaceva l'ambiente e il calore della piazza. E' stato davvero bello giocare per la Roma, sarei rimasto a lungo ma poi le cose si sono complicate".

 

Chiudi