Germania ad un bivio, Low cambia: Khedira ed Ozil in panchina?

Commenti()
Getty Images
In vista della decisiva partita con la Svezia, Low potrebbe puntare su Gundogan e Reus. A farne le spese potrebbero essere Khedira ed Ozil.

E’ la squadra campione del mondo in carica ed è considerata una delle grandi favorite per la vittoria finale di Russia 2018. La Germania è una di quelle compagini che può fare affidamento sull’esperienza e la grande qualità dei suoi elementi principali, di fatto però, già sabato si troverà di fronte ad un bivio.

Un nuovo modo di vedere la Serie A: scopri l'offerta!

L’inaspettata sconfitta patita all’esordio contro il Messico, ha reso non poco in salita la strada che porta alla qualificazione alla fase ad eliminazione diretta tanto che, in caso di sconfitta contro la Svezia e contemporaneo risultato positivo proprio dei messicani contro la Corea del Sud, il Mondiale dei tedeschi sarebbe da considerarsi già chiuso alla seconda gara di girone.

Uno spettro anche solo difficilmente pensabile fino a pochi giorni fa ed è forse anche per questo motivo che Joachim Low starebbe pensando a dei cambi di formazione al fine di garantire alla sua squadra maggiori energie ed un ritrovato equilibrio.

L'articolo prosegue qui sotto

Secondo quanto riportato da Kicker, a farne le spese potrebbero essere due colonne della squadra come Sami Khedira e Mesut Ozil. Il centrocampista della Juventus, potrebbe lasciare il suo posto in mediana a Gundogan, mentre il fantasista dell’Arsenal si accomoderebbe in panchina per far spazio a Marco Reus.

Contro la Svezia, la Germania potrebbe quindi scendere in campo con un 4-2-3-1 che potrebbe prevedere una linea difensiva composta da Kimmich, Boateng, Hummels ed il rientrante Hector davanti a Neuer. Kross e Gundogan formerebbero il duo di mediana mentre la batteria di trequartisti alle spalle dell’unica punta Werner, vedrebbe Muller, Reus e Draxler dal 1’.

Thomas Muller, uno dei leader della squadra, parlando mercoledì in conferenza stampa ha intanto smentito le voci che vorrebbero dissapori nel gruppo: “Non si sono formati gruppetti, chiunque scenderà in campo contro la Svezia dovrà fare del suo meglio”.

Prossimo articolo:
Tabella infortunati, squalificati e diffidati in Serie A
Prossimo articolo:
Un nuovo oriundo per l’Italia? Si lavora per Luiz Felipe in Azzurro
Prossimo articolo:
Calendario Serie A: dove vedere le partite su Sky e DAZN
Prossimo articolo:
Calciomercato Genoa: Sturaro alle visite, Radovanovic caldo
Prossimo articolo:
Dramma Emiliano Sala, riprese le ricerche dell'aereo
Chiudi