Genoa, retroscena su Ballardini: spunta un audio di Criscito

Commenti()
‘Il secolo XIX’ ha svelato i retroscena dell’incontro tra Preziosi e Ballardini che ha portato all'esonero. La fonte è un audio WhatsApp di Criscito.

A due giorni dall’esonero di Davide Ballardini da allenatore del Genoa, emergono i primi retroscena sull’incontro tra il tecnico e il patron Enrico Preziosi.

Con DAZN vedi oltre 100 match di Serie A in esclusiva e tutta la Serie B IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

‘Il Secolo XIX’ riporta le parole di un audio WhatsApp inviato dal capitano Domenico Criscito sul gruppo della squadra. Audio poi condiviso esternamente da qualche giocatore, altro episodio che ha provocato la rabbia del capitano rossoblù, deluso dal tradimento dei compagni secondo ‘La Repubblica’.

Il contenuto dell’audio racconta dell’incontro a cui ha fatto seguito l’esonero. “Il presidente mi ha detto che si è incazzato perché si sono incontrati e Ballardini ha chiesto a lui come bisognava mettere la squadra in campo. Il presidente si è incazzato e gli ha detto: 'ti pago, la squadra in campo me la devi mettere tu!’” avrebbe raccontato Criscito ai compagni.

Lo spogliatoio, secondo le voci, era dalla parte di Ballardini, così come lo erano i tifosi. Durante Italia-Ucraina dalla gradinata nord del Ferraris si è alzato il coro “noi non siamo giochi Preziosi”, già sentito molte volte durante le partite interne del Genoa.

La versione del presidente Preziosi è stata invece raccontata in un’intervista alla ‘Gazzetta dello Sport’ di ieri in una lunga intervista: “Sono stato a colloquio con Ballardini per un’ora e mezza, dimostrandogli tutto il mio disappunto, ma praticamente ho parlato io e basta. Lui mi ha detto quasi solo: ‘Forse ho sbagliato a mettere Medeiros’. Non mi ha rassicurato, e invece ne avevo bisogno, non mi ha detto: “Adesso farò questo e quello, cambierò rotta così”: più che altro ascoltava lui me, le mie obiezioni”.

Il Genoa è attualmente a 12 punti dopo 7 giornate nelle prossime partite affronterà nell’ordine Juventus, Udinese, Milan, Inter e Napoli.

Prossimo articolo:
Ancelotti elogia al Napoli: "La risposta che volevo, stiamo trovando solidità"
Prossimo articolo:
Classifica rigori Serie A 2018/19
Prossimo articolo:
Calendario Serie A 2018/2019
Prossimo articolo:
Udinese-Napoli, le pagelle: Fabian Ruiz decisivo, male Fofana
Prossimo articolo:
Classifica marcatori Serie A 2018/2019
Chiudi