Dal sogno con l'Inter all'esonero: il Pordenone caccia Colucci

Commenti()
Getty Images
A due mesi dalla magica notte di San Siro, il Pordenone ha esonerato Leonardo Colucci: da metà dicembre ha vinto solo una volta in 8 partite.

Quanto è trascorso dalla magica notte contro l'Inter? Un paio di mesi? Due mesi e due giorni, per la precisione. Solo che sembrano due anni. Perché, da allora, al Pordenone è cambiato tutto: anche l'allenatore, che da oggi non è più Leonardo Colucci.

Il club friulano ha infatti comunicato, attraverso il proprio sito ufficiale, la decisione di sollevare dall'incarico l'ex centrocampista di Verona e Bologna, in neroverde dalla scorsa estate: "Ai mister Colucci e Migliorini (il suo secondo, ndr) vanno i ringraziamenti della società per il lavoro svolto, unitamente all’augurio delle migliori fortune per il prosieguo della carriera".

Le motivazioni dell'esonero? Basta dare uno sguardo ai risultati ottenuti dal Pordenone in questi due mesi per farsi un'idea: se a dicembre Perilli e compagni veleggiavano nelle zone alte della classifica del girone B di Serie C, oggi sono addirittura undicesimi, e dunque coi playoff a serio rischio, dopo aver vinto una volta nelle ultime 8 giornate.

"La decisione è stata inevitabile - dice Mauro Lovisa, presidente del Pordenone - Dopo la sconfitta con la FeralpiSalò non c’è stata alcuna reazione: chiediamo scusa ai tifosi per la prestazione. Per la seconda gara consecutiva l’arbitraggio è stato altamente penalizzante: chiediamo maggior rispetto, ma ciò non è un alibi per la meritata sconfitta. Ora rimbocchiamoci le maniche e ripartiamo".

I 120 minuti contro l'Inter, quello 0-0 condotto incredibilmente in porto fino ai calci di rigore, quel dischetto fatale ma allo stesso tempo indimenticabile, sembrano dunque appartenere alla preistoria. Il presente dice che il Pordenone è tornato nei ranghi e ora deve ripartire da zero. Con un entusiasmo da ritrovare e un nuovo allenatore.

Prossimo articolo:
Milan, Gattuso nervoso al rientro da Jeddah: butta a terra il cellulare del giornalista
Prossimo articolo:
Juventus-Milan, Szczesny sul tiro di Calhanoglu: "Buono per restare sveglio, abbiamo dominato"
Prossimo articolo:
Probabili Formazioni Serie A
Prossimo articolo:
Calciomercato gennaio, notizie e trattative: Inter-Skriniar, offerta per il rinnovo
Prossimo articolo:
Calciomercato Roma, Belotti in giallorosso e Perotti al Torino: operazione per giugno
Chiudi