Cristiano Ronaldo a Miami? Beckham lo vuole entro 3 anni

Commenti()
Getty Images
Sirene americane per Cristiano Ronaldo: lo chiama David Beckham, proprietario di un club di Miami che cerca l'ingresso in MLS. Data limite, il 2020.

Cristiano Ronaldo a Miami: oggi per un'ipotetica vacanza e domani, chissà, per giocare a calcio. Perché pare essere proprio questa l'idea di David Beckham, vicino all'ammissione in MLS con un club da lui acquistato.

Il club in questione non ha ancora una denominazione completamente definita ma, secondo il quotidiano spagnolo 'AS', le ambizioni sono già chiarissime: lottare per il campionato entro pochi anni e sì, portare il fuoriclasse del Real Madrid negli Stati Uniti.

Un progetto non immediato, perché come detto manca ancora l'ok della MLS per l'inserimento nel campionato da parte del club, ma a medio-lungo termine: si parla del 2020 come data limite per portare Cristiano Ronaldo a Miami.

Allora il portoghese avrà 35 anni, ma ancora qualche mese di contratto con il Real Madrid: va infatti a scadenza nell'estate del 2021. Considerazioni remote, apparentemente lontane. Ma intanto Miami ha già iniziato a sognare.

Chiudi