Atalanta alle stelle ma con due meteore: Pasalic e Rigoni

Commenti()
Getty
Pasalic e Rigoni, due facce tristi dell'Atalanta, che invece nel mese di dicembre ha rilanciato le proprie ambizioni europee.

L'Atalanta ha concluso al meglio il proprio 2018, con il 6-2 al Sassuolo che ha rilanciato fortemente le ambizioni europee della squadra allenata da Gasperini.

Guarda su DAZN oltre 100 match di Serie A e tutta la Serie B: attiva ora il tuo mese gratuito!

Tra i protagonisti di questo positivo scorcio di campionato orobico non figurano però Mario Pasalic ed Emiliano Rigoni. Arrivati in estate a Bergamo e considerati due fiori all'occhiello della campagna acquisti, al momento non hanno soddisfatto le aspettative dell'ambiente.

Il croato ex Milan, che avrebbe dovuto prendere il posto di Cristante in campo sia come ruolo che come capacità realizzativa, dopo un inizio di campionato da titolare, si è presto accomodato in panchina trovando spazio solamente nelle ultime due partite (e come centrocampista centrale) a causa dell'assenza di De Roon.

L'articolo prosegue qui sotto

Nel momento in cui l'assenza dell'olandese dovrebbe prolungarsi è chiaro che Mario tornerebbe utile alla causa, pur dovendosi adattare ad un ruolo diverso rispetto a quello che sembra maggiormente nelle sue corde. In caso contrario non è da escludere che a gennaio possa cambiare aria.

L'argentino, dopo un inizio con il botto (doppietta contro la Roma alla prima da titolare), a poco a poco non ha più trovato spazio, come dimostrato i 519 minuti raccolti in campo in 12 apparizioni.

Difficile, al momento, che la dirigenza possa decidere di spendere 15 milioni per riscattarlo. Possibile un suo addio, anche se dovrebbe trattarsi solamente di un ritorno allo Zenit, con il quale ha collezionato 1 presenza in campionato prima di approdare in Italia.

Prossimo articolo:
Siviglia-Barcellona 2-0: Senza Messi è un altro Barca
Prossimo articolo:
Razzismo, pugno duro della Football Association contro Wayne Hennessey per un saluto nazista
Prossimo articolo:
PSG, paura per Neymar: infortunio al piede, fuori dal campo in lacrime
Prossimo articolo:
Parma, Baraye dice no al Catania: "Lì c'è mio fratello, litighiamo sempre"
Prossimo articolo:
FIFA 19 FUT Ultimate Team: la lista dei giocatori 'buggati'
Chiudi