Triestina-Juventus, Dybala manda un chiaro segnale: esultanza per rimanere

Commenti()
Getty
Dopo il gran goal contro la Triestina, Dybala ha messo in mostra il proprio numero e il logo della Juventus.

Un segnale alla Juventus, ai tifosi, alle pretedente. Paulo Dybala vuole essere protagonista assoluta nell'imminente stagione al via il prossimo weekend e l'ultima amichevole pre-stagionale dei bianconeri ne è la dimostrazione: goal da urlo ed esultanza molto chiara.

Segui la Serie A in diretta streaming su DAZN

E' stato Dybala, infatti, a decidere la gara contro la Triestina, che come detto ha chiuso il ciclo delle amichevoli estive per la Juventus. Da ora in avanti si fa sul serio, con l'esordio in campionato contro il Parma previsto per il prossimo 24 agosto.

Un goal da applausi quello segnato dall'ex Palermo, che ha frenato in area con il tacco dopo il passaggio di Bernardeschi, attirando a sè il portiere, dunque fuori dai pali, per poi batterlo con un pallonetto che ha mandato in visibilio il pubblico della Juventus.

Niente Dybala Mask per l'argentino, che ha deciso di esultare alzando la maglietta dalle spalle per mostrare a tutti il numero dieci su esse, per poi battere la mano sul petto, sul logo dell Juventus. La voglia di rimanere e di essere il simbolo della Madama di Sarri, insomma, è altissima.

Per Dybala, che contro la Triestina ha sbagliato anche un rigore, rimangono in piedi le possibilità Inter e PSG, ma in entrambi i casi non ci sono trattative in corso. A due settimane del termine del calciomercato il numero dieci sembra essere più vicino alla permanenza per provare magari ad essere il falso nove di Sarri.

Il tecnico della Juventus ha espresso più volte la possibilità di vedere Dybala proprio in tale ruolo, ma allo stempo evidenziando come i bianconeri abbiano diversi esuberi che non prenderanno parte alla Champions se non ceduti. Non è comunque il caso dell'argentino, che se dovesse rimanere sarà per segnare altri goal come quello odierno ed essere luce luminosa di Madama.

 

Chiudi