Torino-Inter crocevia per l'Europa: Icardi e Belotti sul ring

Commenti()
Goal
L'Inter vuole sfruttare la sconfitta della Roma contro la Fiorentina; il Torino allungare la striscia positiva. I più attesi sono Icardi e Belotti.

La sconfitta della Roma in casa contro la Fiorentina ha acceso ancora di più, qualora ce ne fosse bisogno, il 'lunch match' di questa domenica tra Inter e Torino. La squadra di Spalletti con una vittoria troverebbe infatti il sorpasso e il terzo posto. I granata lottano ancora per un sogno (molto complicato) chiamato Europa League. 

Negli ultimi campionati, ma in generale storicamente, andare a giocare a Torino per l'Inter non è mai stato facile. L'esempio lampante è il precedente della scorsa stagione, quando gli uomini di Mihajlovic bloccarono quelli di Pioli sul 2-2, fermarono bruscamente la rincorsa dei nerazzurri verso la Champions League. Ma già quest'anno, a San Siro, i granata giocarono uno scherzetto a Spalletti, con l'1-1 finale. Eppure in casa il Torino non batte l'Inter dal 1994, ovvero ben 24 anni.

Insomma, una sfida tutt'altro che semplice per l'Inter, anche perché di fronte alla corazzata nerazzurra ci sarà un Andrea Belotti completamente rigenerato dalle ultime settimane. Con la tripletta al Crotone, il Gallo si è portato a quota 9 goal in questo campionato, rendendo meno amara una stagione fin qui molto deludente.

L'ex attaccante del Palermo ha beneficiato di una ritrovata buona condizione fisica e del cambio di modulo operato da Mazzarri, con la difesa a tre e l'inserimento di Adem Ljajic (tra l'altro ex di giornata) sulla trequarti. 

Dall'altra parte c'è un Mauro Icardi che non si è praticamente mai fermato in campionato, come recitano i suoi 24 goal in 26 presenze. Eppure dopo due occasioni clamorose divorate nel Derby contro il Milan, l'argentino deve dare un segnale di riscatto.

E lo stesso Spalletti a riguardo è stato ermetico in conferenza stampa: "Se mi aspetto una risposta da Icardi dopo gli errori? Contro il Torino ve la darà lui...". Intanto l'argentino va a caccia di Ciro Immobile per il titolo di capocannoniere e sogna la Champions League con la sua Inter. Ma tutto passa per Torino...

TORINO (3-4-1-2): Sirigu; N'Koulou, Burdisso, Moretti; De Silvestri, Baselli, Obi, Ansaldi; Ljajic; Iago Falque, Belotti. 

INTER (4-2-3-1): Handanovic; Cancelo, Skriniar, Miranda, D'Ambrosio; Gagliardini, Brozovic; Candreva, Rafinha, Perisic; Icardi.

Prossimo articolo:
Calendario Serie A: dove vedere le partite su Sky e DAZN
Prossimo articolo:
Calciomercato Milan, Ferreira Carrasco resta una pista calda: nuovi contatti
Prossimo articolo:
Cristiano Ronaldo patteggia col fisco: il Portogallo potrebbe togliergli le onorificenze
Prossimo articolo:
Osvaldo racconta: "Avrei dato un cazzotto a Icardi, vorrei Conte CT dell'Argentina"
Prossimo articolo:
Pavia, Enock Balotelli come Di Canio: sette turni di squalifica per aver spinto l'arbitro
Chiudi