Palermo in Serie D? Ferrero pronto a rilevarlo

Commenti()
Getty Images
Ferrero ha commentato le voci che lo vorrebbero attratto dall'acquisto del Palermo: "Se davvero sono interessato? Sono in attesa di sviluppi".

A meno di sorprese positive per i tifosi del Palermo, il destino della società rosanero sembra essere segnata. Si ripartirà dalla Serie D, con un'estate ancora più calda dopo una primavera terribile. Dai playoff alla retrocessione in Serie C, fino alla Serie B senza playoff e ora all'addio ai professionisti.

Segui Copa America e Coppa d'Africa live e in esclusiva su DAZN

Nonostante l'attuale proprietà abbia evidenziato di non voler arrendersi, non sono arrivate da parte di Tuttolomondo le prove dei bonifici inviati a giocatori e allenatori per il trimestre da marzo a maggio. Pagamenti che fino a questo momento non risultano nei conti correnti dei calciatori.

Leoluca Orlando, sindaco di Palermo, ha incontrato una rappresentanza dei dipendenti del Palermo, impegnati per trovare un gruppo che ripartirà dalla Serie D. In pole ci sarebbe Massimo Ferrero, presidente della Sampdoria il quale ha già contattato il numero uno cittadino.

È stato lo stesso Orlando a confermarlo:

"Chiederemo un piano triennale a chi prenderà il Palermo. Ho ricevuto anche una telefonata da Massimo Ferrero".

Un'indiscrezione poi confermata dallo stesso Ferrero a 'Forzapalermo.it'.

"Io amo realmente Palermo. Sono legato a quella meravigliosa città. Per motivi professionali ho fatto i migliori film: da Meri per sempre a Ragazzi fuori, ma non solo. Tante altre produzioni sono state girate nella vostra città e mi piacerebbe tornare. Se davvero sono interessato al Palermo? Si faccia una domanda e si dia una risposta [rivolto al giornalista]. Sono in attesa di ulteriori sviluppi".

Ci sarà comunque un bando pubblico e una commissione per scegliere il gruppo da cui ripartirà il Palermo, come affermato nuovamente da Orlando.

"È una procedura che già ha praticato lo scorso anno il Bari, squadra con storia simile e un fallimento della società".

Il sindaco di Palermo ha confermato che secondo la Lega di Serie B il Palermo non si è iscritto:

"Questa mattina ho parlato con il presidente Gravina e mi ha detto che non sono stati fatti gli adempimenti necessari per l'iscrizione in Serie B".

Sono giorni terribili per i tifosi del Palermo: c'è chi spera in un miracolo sportivo all'ultimo momento e chi invece si è già rassegnato a vedere la squadra tra i dilettanti.

Chiudi