Ligue 1, Lilla campione: il PSG si arrende, è secondo per un punto

Getty

La Ligue 1 ha emesso il suo verdetto più importante e lo ha fatto nell’ultimo turno: il Lilla, imponendosi per 2-1 sul campo dell’Angers si è laureato campione di Francia.

Un trionfo di fatto storico quello degli uomini di Christophe Galtier che, contro ogni pronostico, sono riusciti a porre fine al lungo regno del PSG.

Il Lilla si era presentato all’ultima giornata di Ligue 1 con 80 punti in cascina e forte quindi di un vantaggio di una sola lunghezza proprio sul PSG e di tre sul Monaco che però era solo formalmente ancora in corsa per il titolo, vista la differenza reti complessiva.

Il LOSC era quindi chiamato a vincere per evitare un possibile sorpasso al fotofinish e la vittoria in trasferta è arrivata grazie a due reti segnate nel primo tempo da Jonathan David al 10’ e da Burak Yilmaz al 45’.

Due reti necessarie per assicurarsi tre punti fondamentali e per respingere l’assalto del PSG che nel frattempo si è imposto 2-0 sul campo del Brest grazie ad un’autorete di Faivre ed un goal di Kylian Mbappé.

La classifica alla fine del torneo recita quindi Lille 83 e PSG 82, mentre al terzo posto, che vale l’accesso ai preliminari di Champions League, si è piazzato il Monaco, nonostante non sia andato oltre allo 0-0 sul campo del Lens.

Per il Lilla si tratta del quarto titolo della sua storia e arriva a esattamente dieci anni di distanza dal terzo. In quella occasione, a guidare una squadra che in rosa poteva vantare, tra gli altri, elementi come Rami, Eden Hazard e Gervinho, fu Rudi Garcia.

Il PSG, che all’inizio del torneo era considerato il favorito d’obbligo per la vittoria finale, manca dunque l’appuntamento con quello che sarebbe stato il suo decimo titolo, il quarto consecutivo, e l’ottavo negli ultimi nove anni.

A premiare la squadra di Galtier è stata soprattutto una straordinaria continuità di rendimento: in 38 partite è stato sconfitto solo in tre occasioni, collezionando ventiquattro vittorie ed undici pareggi.

Al PSG, che ovviamente prenderà parte alla prossima Champions League, resta solo la magra consolazione del titolo di capocannoniere vinto da Mbappé con 27 reti all’attivo.

Lione e Marsiglia, rispettivamente quarti e quinti, si qualificano alla fase a gironi della prossima Europa League, mentre il Rennes giocherà la Conference League.