La Germania sfiderà l'Olanda: "Siamo scioccati, ma è necessario"

In dubbio fino a oggi, Germania-Olanda si disputerà regolarmente: "Vogliamo dare un segnale riguardo i nostri valori e la nostra cultura, il terrore non ci fa paura".

Nonostante la notte passata allo Stade de France, la paura e il ritorno a casa solamente un giorno dopo rispetto alla tabella di marcia, la Germania giocherà la sfida amichevole contro l'Olanda: la federazione non ha avuto dubbi a tal riguardo, l'ipotesi di annullamento è stata spazzata via in poche ore.

La federazione tedesca, come quella francese e quella belga, ha confermato di voler giocare la gara amichevole così da dare un chiaro segnale al gruppo terrorista responsabile di 129 morti in quel di Parigi: "In favore dei valori e della cultura" fanno sapere dalla Germania.

Il presidente della Bundsliga, Reinhard Rauball, ha parlato in seguito alla riunione per decidere se la partita contro l'Olanda sarebbe stata confermata o meno: "Il messaggio è chiaro, non siamo intimiditi dal terrore. Anzi, per la squadra giocare contro l'Olanda solo pochi giorni dopo quanto accaduto è un segnale necessario".

L'articolo prosegue qui sotto

Discorso che trova d'accordo il team manager della Germania, Oliver Bierhoff: "Tutta la squadra, i giocatori e lo staff tecnico sono scioccati, ma sappiamo che è importante inviare un segnale come rappresentativa nazionale, in favore dei nostri valori e della cultura".

Il sì della Germania segue quello della giornata di ieri da parte della Francia, che giocherà contro l'Inghilterra per ricordare le vittime di Parigi. Nella mattinata di domenica è stato invece il Belgio a dire sì all'amichevole contro la Spagna: al Re Baldovino di Bruxelles però saranno presenti i militari, vista l'allerta massima elevata fino al livello 3.

Inutile dire che le attenzioni al calcio giocato da parte di tifosi, addetti ai lavori e sopratutto autorità, sarà vicinissima allo zero.

Chiudi