Inter, per Sensi elongazione all'adduttore: rientro a fine ottobre

Commenti()
Getty Images
Stefano Sensi dovrà osservare diversi giorni di stop: gli esami hanno riscontrato un'elongazione all'adduttore. Possibile rientro per fine ottobre.

L'ultima settimana è stata probabilmente la più dura per l'Inter di Antonio Conte, sconfitta sia dal Barcellona in Champions League, sia dalla Juventus in Serie A. In più si è fermato Stefano Sensi.

Segui la Serie A TIM con 3 gare ogni giornata in diretta streaming su DAZN

Il centrocampista ex Sassuolo si è fermato sul finire del primo tempo di Inter-Juventus ed è uscito al campo, sostituito da Matias Vecino. Gli esami svolti in mattinata hanno riscontrato un problema all'adduttore, ciò che si temeva al momento dell'infortunio.

"Esami clinici e strumentali per Stefano Sensi questa mattina presso l’Istituto Humanitas di Rozzano. Gli esami hanno evidenziato un'elongazione agli adduttori della coscia destra. Le condizioni del centrocampista nerazzurro saranno rivalutate nei prossimi giorni".

Il ritorno di Sensi in campo dovrebbe avvenire per la fine del mese di ottobre, forse anche già nella prima settimana dopo la sosta. Il centrocampista non ha risposto alla convocazione di Mancini, d'accordo con lo staff medico dell'Italia, e trascorrerà la pausa alla Pinetina a lavorare.

L'Inter al rientro è attesa da quattro sfide delicate: la trasferta con il Sassuolo, poi la gara di San Siro contro il Borussia Dortmund e le due sfide di campionato (infrasettimanale compreso) contro Parma e Brescia. Conte spera di riavere il suo numero 12 il prima possibile.

Chiudi