Notizie Risultati Live
Serie A

Fiorentina, Barone: "Giro di campo con Agnelli? E' possibile"

10:38 CEST 11/09/19
Joe Barone Fiorentina
Joe Barone svela un aneddoto su Franck Ribery: "Dopo il ko di Genova è rimasto ad allenarsi al centro sportivo fino a notte fonda".

Zero punti in due partite e tanta voglia di sbloccare la classifica: la Fiorentina non ha iniziato al meglio la stagione successiva al passaggio di proprietà nelle mani di Rocco Commisso, coadiuvato dal consigliere delegato Joe Barone che è anche il punto di riferimento a Firenze per l'imprenditore italo-americano.

Con DAZN segui 3 partite della Serie A TIM a giornata IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

Intervistato da 'Tuttosport', Barone ha voluto esaltare l'atteggiamento da professionista esemplare del nuovo acquisto Franck Ribery dopo la sconfitta maturata a Genova, un duro colpo da assorbire per il francese che ha cercato di rimediare con il lavoro.

"Operazione mediatica? Assolutamente no. Se l’obiettivo fosse stato questo, oltre a Ribery avremmo magari preso altri giocatori importanti e famosi. Franck, invece, fin da giugno era in cima alla nostra lista e questo perché lui è un giocatore che ha ancora tanto da dare, per la classe, l'esperienza, la mentalità vincente. Per far crescere un progetto servono giocatori che hanno vinto tanto. Svelo un aneddoto: dopo la sconfitta col Genoa, Ribery per scaricare la rabbia è rimasto fino a notte fonda al centro sportivo ad allenarsi".

Il dirigente della Fiorentina ha speso qualche parola sul match che vedrà i viola sfidare la Juventus al 'Franchi' sabato pomeriggio: qualora Andrea Agnelli fosse presente a Firenze, potrebbe andare in scena un siparietto tra i due prima della partita.

"Agnelli fa il giro di campo come me e Commisso? Davvero? Allora, se vuole, sabato potremo farlo assieme".

Massimo sostegno a Federico Chiesa, oggetto di critiche per la deludente prova offerta contro l'Armenia in maglia azzurra ma subito in grado di riscattarsi in Finlandia, dove si è imposto come uno dei migliori in campo.

"Federico non merita tante critiche, sta facendo bene e personalmente non mi pare stia vivendo un momento critico, semmai di crescita. Vuole troppo bene alla Fiorentina e vuol fare sempre il massimo per i compagni, si vede la passione che ci mette ogni volta. Sono certo che appena farà goal tutto il mondo tornerà a parlare di lui. Incontro con lui e il padre per un nuovo contratto? Ad ora non c’è alcun appuntamento. Comunque la stagione è lunga".