Ferrero scalda Genoa-Sampdoria: "Se vinciamo invado il campo"

Commenti()
Getty Images
Il patron blucerchiato Massimo Ferrero alla vigilia di Genoa-Sampdoria: "I derby non si giocano: si vincono. Se vinciamo faccio inca**are Preziosi".

Qualcuno potrà anche pensarlo, ma questo non è solo il weekend di Juventus-Milan. Domani sera è in programma un derby 'vero', tra due squadre cioè che condividono la stessa città, lo stesso stadio, gli stessi spazi. Genoa contro Sampdoria: una stracittadina mai banale.

Probabili formazioni Genoa-Sampdoria

Non è banale nemmeno per uno che non è nemmeno genovese, figuriamoci. Massimo Ferrero però è un portafortuna, visto che da quando è presidente blucerchiato ha perso una sola volta contro i rivali cittadini: nello scorso campionato, in quella gara finita 3-0 per il Genoa che nella pratica ha sancito l'inizio della fine del rapporto con Antonio Cassano.

"Io penso che bilanci sia meglio che li facciate voi - le parole del patron, intervistato a Bogliasco da 'Premium Sport' - i derby non si giocano, si vincono. Ho imparato che questa è una partita a sé. Chi ha più elettricità addosso fa più luce, chi ha più luce fa più goal e chi fa più goal fa la felicità del proprio presidente".

Massimo Ferrero, Sampdoria, Fiorentina, Serie A, 02112014

Quindi, ecco la promessa finale. Da personaggio eccentrico e sempre pieno di sorprese qual è Ferrero. "Se vinceremo, questa volta entro in campo, invado e faccio inca**are Preziosi".

A proposito di invasioni di campo, in realtà, rimane storica la corsa di Ferrero sotto la curva blucerchiata dopo il derby del 28 settembre 2014, decisa da un tiro-cross su punizione di Manolo Gabbiadini. Il presidente romano spera di rivivere quel giorno, il Genoa ha tutta l'intenzione di rovinargli il sogno.

Chiudi