Eysseric avverte la Fiorentina: "Se non gioco vado via"

Commenti()
Getty Images
Valentin Eysseric reclama spazio alla Fiorentina: "Mi piacerebbe giocare di più, altrimenti vorrei tornare al Nizza".

“Mi piacerebbe giocare di più, altrimenti vorrei poter tornare al Nizza. Con questa dichiarazione rilasciata a ‘Nice Matin’, Valentin Eysseric ha provato a chiedere più spazio in campo al suo allenatore Stefano Pioli.

Con DAZN vedi oltre 100 match di Serie A in esclusiva e tutta la Serie B IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

L'articolo prosegue qui sotto

Il francese della Fiorentina non sarebbe infatti soddisfatto dello scarso minutaggio concessogli dal tecnico in questo campionato e per questo motivo starebbe meditando su un possibile ritorno al Nizza nelle prossime finestre di calciomercato.

“Firenze è stupenda e ora sto iniziando a parlare bene l’italiano – ha dichiarato Eysseric – Nello scorso campionato ho vissuto una stagione complicata (21 presenze in Serie A e 1 goal) e quest’anno non sta andando meglio visto che, soprattutto da ottobre, non sto avendo molto spazio. Nulla di paragonabile però alla mia ultima stagione al Nizza ma in quel momento volevo provare un'esperienza in Italia e di questo non me ne pento”.

Solamente sette presenze in quindici giornate di Serie A, con l’ultimo mese di novembre speso interamente in panchina senza poter mai mettere piede in campo. Dopo l’arrivo alla Fiorentina nell’agosto del 2017, Eysseric a Firenze non sembra proprio aver ancora convinto Pioli a credere in lui e per questo motivo l’ipotesi di un ritorno al Nizza potrebbe presto diventare qualcosa di più di una semplice voce lanciata dal giocatore.

Prossimo articolo:
Guida TV: dove vedere tutto il calcio in diretta TV e streaming
Prossimo articolo:
Calendario Serie C Girone A 2018/2019
Prossimo articolo:
Ligue 1, risultati e classifica 18ª giornata - PSG scatenato, Monaco ko, vince il Lione
Prossimo articolo:
Liga, risultati e classifica 20ª giornata - Vincono Real, Atletico e Barcellona
Prossimo articolo:
Tabella infortunati, squalificati e diffidati in Serie A
Chiudi