De Laurentiis presenta il nuovo Bari: "In A il prima possibile"

Commenti()
Il nuovo patron del Napoli, che affiderà la presidenza al figlio, ha parlato anche della possibilità Serie C: "Non abbiamo mollato nulla".

Inizia ufficialmente l'era del Bari di Aurelio De Laurentiis. In attesa dell'esordio in Serie D, la nuova società presieduta dal patron del Napoli ha parlato degli obiettivi presenti e futuri. Una piazza esigente come Bari fa già il cont alla rovescia nell'attesa di tornare grandi e il nuovo presidente non fa niente per girarci attorno.

Con DAZN avrai oltre 100 match di Serie A in esclusiva e tutta la Serie B IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

"Il club deve arrivare in A il più rapidamente possibile" ha evidenziato con orgoglio De Laurentiis, che in quel del San Nicola ha evidenziato come il figlio Luigi sarà il presidente del Bari, mentre Luigi Cornacchini l'allenatore e Matteo Scala il club manager.

Dopo averlo utilizzato per parlare della Roma e di Pallotta, stavolta De Laurentiis si ripete: "Un uccellino mi ha detto che la Serie D non parte 2 ma il 15 settembre. Meglio, abbiamo più tempo per organizzarci". Visto il caos delle serie inferiori alla Serie A, appare abbastanza probabile un reale slittamento dell'inizio.

I tifosi sperano di rivedere il Bari in Serie C già in questa stagione, ma De Laurentiis non promette illusioni: "Non abbiamo mollato nulla. Rispettosamente assistiamo a questa ricomposizione di un calcio disgregato. La Figc è commissariata, non sappiamo se la B sarà da 19 o 22 e di conseguenza tutto quello che verrà".

L'articolo prosegue qui sotto

La sede del club sarà proprio allo storico stadio cittadino del San Nicola. Stadio dove potrebbe giocare il 39enne Franco Brienza, il quale non ha comunque confermato reali contatti con il suo Bari, dopo essersi svincolato in seguito al fallimento della società.

"Finora ho ricevuto qualche proposta dalla Serie C" le parole di Brienza alla Gazzetta dello Sport. "Bari? Sinceramente finora nessuno mi ha chiamato. Vedremo. Certo mi fa piacere sentire l'amore della piazza e dei tifosi. Vorrei vederli felici, speriamo quanto prima possibile". Chi vivrà vedrà.

 

Prossimo articolo:
Tabella infortunati, squalificati e diffidati in Serie A
Prossimo articolo:
Coppa d'Asia 2019: calendario, risultati e dove vedere le gare in tv e streaming
Prossimo articolo:
Infortunio Khedira, nuovo problema prima di Juventus-Chievo
Prossimo articolo:
Boateng al Barcellona, come cambia il Sassuolo?
Prossimo articolo:
DIRETTA: Juventus-Chievo LIVE! 1-0, Douglas Costa
Chiudi