Calciomercato Milan, Mirabelli: "Aubameyang voleva venire"

Commenti()
Getty
Mirabelli svela la voglia di Milan di Aubameyang: "Ma il Dortmund non l'ha ceduto...". Fassone: "Suso rinnova, da tempo su Pellegri e Salcedo".

Pierre Aubameyang ha sfiorato il ritorno al Milan. A svelarlo è Massimiliano Mirabelli, lasciandosi andare al retroscena che avrebbe potuto cambiare gli scenari nell'attacco rossonero.

Il direttore sportivo, da 'Casa Milan', ha confidato: "Aveva voglia di venire, ma alcuni matrimoni a volte non si riescono a fare... Il Dortmund ha fatto fatica a cederlo ed è andata così, ma resta un grandissimo".

Oltre Mirabelli, a parlare è stato anche l'amministratore delegato Marco Fassone che fornito i numeri di un'estate scoppiettante: "Abbiamo investito più di 230 milioni ed è giusto specificare alcune cose. Questi soldi li metteremo tutti a bilancio 2017/18, così stanno tutti tranquilli".

"Abbiamo fatto cessioni, e può darsi che si muova ancora qualcosa nei prossimi giorni, che stanno tra i 50 e i 60 milioni, qualcosa in più rispetto all’inizio - ha aggiunto - Abbiamo contenuto le commissioni, siamo stati nell’asticella del 5%, pari a circa 12 milioni. Il monte ingaggi sarà tra i 110 e i 120 milioni. Rispetto al budget che avevamo siamo meglio, abbiamo fatto quasi tutto quello che volevamo".

Fassone ha poi rassicurato i tifosi riguardo la permanenza di Suso: "Lui, come altri giocatori, sono stati messi da parte come giocatori di base su cui costruire la squadra del futuro. Alcuni di questi giocatori sono fondamentali. E' uno di noi, deve rimanere uno di noi, ha il contratto in scadenza nel 2019 e ora inizierà la fase di rinnovo, gli vogliamo bene e credo che non ci saranno problemi. Spero, anzi, sono sicuro che rimarrà".

Pietro Pellegri Genoa

Chi è andato vicino al Diavolo sono stati i due gioiellini del Genoa, Pellegri e Salcedo: "Li avevamo nel mirino da tempo - ha ammesso l'ad - ma devo fare i conti con il portafoglio e con gli aspetti economici. Quando è andata in porto l’operazione Niang-Torino, ho provato a sentire Preziosi per capire se ci fosse la possibilità di fare qualcosa last minute. Sono operazioni complesse e ci vuole un po’ più di tempo per impostarle".

Un affare, comunque, sembra solo rimandato: "Abbiamo gettato le basi per un giocatore a gennaio - ha spiegato l'agente di Pellegri, Giuseppe Riso - Vedremo cosa succederà. Il Milan che al 31 agosto pensa già al prossimo mercato è un grande segnale".

Infine Sosa-Trabzonspor, per cui il 'gong' non compromette la buona riuscita dell'operazione: "In Turchia il mercato è aperto fino all’8 settembre - ha ricordato Fassone - Mai dire mai...".

Chiudi