Boom Juventus, i conti volano: utile di 72 milioni, plusvalenze super

Commenti()
Getty Images
Nel primo semestre del 2016/17 la Juventus ha fatto registrare un utile di 72 milioni, in crescita i ricavi e plusvalenze da record.

La Juventus continua a volare, in campo ma anche fuori. I dati del primo semestre 2016/17 approvati dal Cda bianconero infatti non lasciano spazio a troppe interpretazioni.

Probabili Formazioni Serie A, 26ª giornata

La società di corso Galileo Ferraris ha fatto registrare un utile pari a 72 milioni di euro "che evidenzia una variazione positiva di € 41,7 milioni rispetto all’utile di € 30,3 milioni dell’analogo periodo dell’esercizio precedente".

Come spiegato dalla stessa Juventus "tale variazione deriva principalmente dai maggiori proventi della gestione calciatori, pari a € 84,6 milioni, e dal generale aumento dei ricavi ricorrenti per € 25,8 milioni".

Aumento dovuto soprattutto alle plusvalenze nette generate dalle cessioni che "ammontano a 115,6 milioni di euro".

Mentre "il Patrimonio netto al 31 dicembre 2016 è pari a € 125,4 milioni, in aumento rispetto al saldo di € 53,4 milioni del 30 giugno 2016 per effetto dell’utile del semestre (€ +72 milioni).

L’Indebitamento finanziario netto al 31 dicembre 2016 ammonta a € 174,1 milioni (€ 199,4 milioni al 30 giugno 2016). Il miglioramento di € 25,3 milioni è stato determinato dagli incassi legati alle Campagne Trasferimenti (€ +12,6 milioni netti) e dai flussi positivi della gestione operativa (€ +23 milioni)".

Infine la Juventus annuncia che "nell’esercizio 2016/2017 è previsto un significativo incremento dei costi relativi al personale tesserato e agli ammortamenti derivanti dalle acquisizioni effettuate nel corso della Campagna Trasferimenti 2016/2017.

Peraltro, i proventi già generati dalle cessioni perfezionate nel corso della stessa, l’andamento dei risultati sportivi e l’incremento di altri ricavi operativi consentono di prevedere che anche l’esercizio 2016/2017 evidenzierà un risultato economico positivo”.

 

Chiudi