Il Manchester City prende Arzani: è il più giovane di Russia 2018

Commenti()
Il baby australiano Daniel Arzani lascia il Melbourne City e approda al Manchester City. Probabile ora un prestito immediato al Celtic.

In Russia è sceso in campo appena una sessantina di minuti complessivi, ma un piccolo record l'ha comunque ottenuto: è il più giovane in assoluto ad aver disputato gli ultimi Mondiali. E ora, per Daniel Arzani, si aprono le prestigiose porte del Manchester City.

Con DAZN avrai oltre 100 match di Serie A in esclusiva e tutta la Serie B IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

Il club inglese ha annunciato l'acquisto dal Melbourne City del 19enne attaccante di origini iraniane. Un arrivo in extremis, considerando che in Inghilterra la finestra estiva di mercato chiuderà tra poche ore, ma non completamente inatteso: la formazione australiana fa infatti parte del City Football Group, di cui il City è ovviamente il club simbolo.

Le voci su un possibile trasferimento di Arzani al Manchester City si stavano inoltre sprecando già da qualche mese, tanto che lo stesso giocatore sviava senza troppa convinzione: "In questo momento non c'è nulla di concreto. Forse voi ne sapete più di me...".

Arzani, in ogni caso, non dovrebbe rimanere alla corte di Guardiola nella prossima stagione: per lui è pronto un prestito immediato, per consentirgli di di ambientarsi nel migliore dei modi e acquisire una conoscenza maggiore del calcio europeo.

Il club pronto ad accogliere Arzani, secondo i media inglesi, sono gli scozzesi del Celtic. Come spiega il Manchester City sul proprio sito, "un ulteriore comunicato riguardante un prestito sarà emesso nei prossimi giorni".

Prossimo articolo:
Calciomercato gennaio, notizie e trattative: Balic verso il Fortuna Sittard
Prossimo articolo:
Calciomercato Milan, Piatek per il dopo Higuain: venerdì l'incontro col Genoa
Prossimo articolo:
Calciomercato, accordo Chelsea-Juventus per Higuain: via libera dal Milan
Prossimo articolo:
Ligue 1, risultati e classifica 17ª giornata - Rimonta Lione, Marsiglia ko
Prossimo articolo:
Milan, tegola squalificati: Calabria, Kessié e Romagnoli saltano il Genoa
Chiudi