Fair Play Finanziario, il Manchester City contro la UEFA: ufficiale il ricorso al TAS

Commenti()
Etihad stadium - Manchester City
Il Manchester City, al fine di evitare possibili sanzioni dalla UEFA per possibile violazione del Fair Play Finanziario, ha presentato ricorso al TAS.

Una vera e propria battaglia legale. E’ questo ciò che il Manchester City è pronto ad iniziare contro la UEFA.

Segui Copa America e Coppa d'Africa live e in esclusiva su DAZN

Il massimo organo calcistico europeo, nelle score settimane aveva deferito il club campione d’Inghilterra per potenziali violazioni del Fair Play Finanziario.

L’Organo di Controllo Finanziario dei Club UEFA aveva avviato un indagine lo scorso marzo che si era appunto conclusa con il secondo deferimento negli ultimi due anni. Il City, che fin dal primo momento non si è detto sorpreso della decisione presa dagli organi competenti, ma aveva anche ribadito che l’accusa di irregolarità era da considerarsi completamente falsa, ha nelle scorse ore deciso di passare ai fatti.

Il club inglese ha deciso di appellarsi al Tribunale Arbitrale dello Sport con l’obiettivo di anticipare una possibile condanna della UEFA.

A confermarlo è stato proprio il TAS attraverso un comunicato ufficiale.

“Il Tribunale Arbitrale dello Sport registra un ricorso presentato dal Manchester City Football Club contro l’Unione delle associazioni calcistiche europee (UEFA).

L’appello presentato contro le decisioni della Camera di Investigazione (IC), dell’Organo di Controllo Finanziario dei Club UEFA in merito alla presunta mancanza di conformità del Manchester City con i Regolamenti UEFA relativi alle Licenze dei Club ed il Fair Play Finanziario.

L'articolo prosegue qui sotto

Una procedura di arbitrato verrà avviata e la cosa comporterà uno scambio di comunicazioni scritte tra le parti, mentre il gruppo di arbitri del TAS sarà convocato per ascoltare il ricorso. Costituito tale gruppo, verrà reso noto un calendario procedurale.

Il TAS non fornirà ulteriori informazioni relative a tale procedura, l’unica eccezione sarà l’emissione di un comunicato stampa che annuncerà la decisione”.

Tra i rischi corsi dal Manchester City c’è anche quello clamoroso dell’esclusione dalla Champions League.

Chiudi