Coronavirus, Reina racconta: "Ho avuto tutti i sintomi, ma niente tampone"

Commenti()
Pepe Reina Betis Milan Europa League
Getty Images
Il portiere del Milan, in prestito all’Aston Villa, Pepe Reina, racconta: “E’ stato come se un camion mi fosse passato sopra, ma ora sto bene”.

L’emergenza Coronavirus si è abbattuta su tutta l’Europa. Nelle ultime settimane la situazione si è purtroppo aggravata in diversi Paesi del Vecchio Continente e lo cosa ha costretto i vari governi a prendere le iniziative che ritenevano più giuste al fine di cercare di limitare le possibilità del propagarsi del contagio.

Tra coloro che hanno avvertito i sintomi del Coronavirus c’è anche Pepe Reina. Il portiere del Milan, attualmente in prestito all’Aston Villa, parlando a ‘El partidazo de COPE’, ha raccontato come ha vissuto gli ultimi giorni.

“Prima o poi doveva arrivare, questa settimana sono stato io a dover fare i conti con il virus. Sono stati giorni diversi, ho preso tutte le precauzioni per non infettare le persone che vivono con me. Qui i test non vengono eseguiti, a meno che tu non stia molto male e devi andare in ospedale per farlo. Parlando con i dottori mi hanno detto che i sintomi sono quelli, ma di fatto non ho avuto una conferma ufficiale. Mi sono sentito come se un camion mi fosse passato sopra, ma ora tutto è alle spalle e mi sento benissimo”.

Reina sta vivendo questo periodo con grande preoccupazione.

“Seguo le notizie dalla Spagna e dall’Italia, anche più di quelle dell’Inghilterra. C’è preoccupazione, questo vale per tutti. In questo momento dobbiamo essere buoni cittadini e rispettare le regole, più saremo rigidi e prima questa cosa passerà. Dobbiamo restare a casa e isolarci”.

Il portiere spagnolo adesso non pensa al ritorno in campo.

“Il calcio passa in secondo piano, in questo momento davvero non mi interessa. La salute di tutti viene prima di qualunque cosa, non so se giocheremo ancora in questa stagione. Capisco che ci sono grandi interessi economici in gioco, ma prima di parlare di date dobbiamo fare grande attenzione”.

Chiudi