Tevez annuncia la data del ritiro: "Smetto a fine 2019"

Commenti()
Carlos Tevez Boca Union 2018
Getty
Carlos Tevez verso l'addio al calcio: "A fine 2019 dirò basta, alla politica non penso. Lautaro Martinez è fortissimo, l'Inter ha fatto un affare".

Il ritorno al Boca Juniors dopo il dorato esilio cinese era parso come un capriccio di fine carriera che ha comunque portato risultati positivi al club argentino: Carlos Tevez è stato uno degli artefici dell'ultimo successo in Superliga degli 'Xeneizes', nonostante acciacchi fisici che non sempre gli hanno permesso di scendere in campo.

Il Mondiale è alle porte ma l'Apache non fa parte dei convocati di Sampaoli. E dire che un po' ci credeva, come ammesso nell'intervista rilasciata a 'Il Corriere della Sera': "Ci ho sperato, ero tornato al Boca dalla Cina per quello, poi però ho avuto una lesione muscolare e lì ho capito che non ce l’avrei fatta. Sento l’età che passa, recuperare diventa sempre più lento. E poi mica possiamo andarci tutti al Mondiale, no? Guardate Icardi. Mauro è forte ma la concorrenza enorme. Dybala e Higuain non potevano mancare, mi aspetto un grande Mondiale da entrambi".

In Russia non ci sarà nemmeno Lautaro Martinez: "Que jugador, che giocatore. Impressionante. Ha fame, cattiveria, tecnica. Mi ricorda me qualche anno fa. Dei giovani argentini è il migliore in assoluto. E può diventare ancora più forte. L’Inter ha fatto un affare a prenderlo, vi farà impazzire".

Si è parlato anche di Buffon al Boca, ma Tevez non c'entra nulla: "No, io non c’entro. Però Gigi lo capisco, se hai giocato a pallone tutta la vita smettere non è facile. Io faccio ancora un anno e poi smetto, sento che sto finendo la benzina e sto bruciando olio, come diciamo noi. Bisogna capire quando si è in riserva, sennò si fanno brutte figure. Prima però vorrei vincere la Libertadores, lo devo alla gente del Boca".

L'addio al calcio è quindi sempre più vicino, ma niente politica: "A fine 2019 col calcio smetto, questo è deciso. Ho un ottimo rapporto col Presidente della Repubblica (ed ex presidente del Boca, ndr) Mauricio Macri però di politica non ci capisco niente, dove sono cresciuto non si parlava di questo. Mi piacerebbe diventare presidente del Boca, ma è una cosa che vedo lontana".

Chiudi