Portici, complimenti della FIFA a Maiuri per il fair-play

Commenti()
Nike
Il gesto di fair-play gli è costato critiche dalla dirigenza, ma per il dimissionario mister del Portici Maiuri sono arrivati i complimenti della FIFA

E' costato caro all'ormai ex tecnico del Portici Ezio Maiuri il gesto di fair-play fatto durante il primo tempo del match di Serie D contro la Nocerina: il mister aveva ordinato ai suoi giocatori di far andare in goal gli avversari, per pareggiare un goal realizzato dalla sua squadra con un avversario a terra. Una decisione che dirigenza e tifosi non avevano preso affatto bene, manifestando apertamente il proprio disappunto, tanto che Maiuri ha poi deciso di rassegnare le proprie dimissioni. Elogi per il tecnico, invece, sono arrivati da parte dei vertici della FIFA.

Sia il presidente FIFA Gianni Infantino che il vicesegretario generale Zvonimir Boban, infatti, hanno voluto recapitare personalmente, via telefono, a Maiuri i propri complimenti per il gesto compiuto. "Boban mi aveva preannunciato che Infantino voleva parlarmi, altrimenti avrei pensato ad uno scherzo - ha raccontato Maiuri alla 'Gazzetta dello Sport' - In realtà, mi sono emozionato a parlare con due personaggi così importanti ma è a loro che vanno fatti i complimenti e non a me. Considerando quanto entrambi sono impegnati, aver trovato il tempo per informarsi di quanto accaduto su un campo di Serie D in Italia e addirittura per chiamarmi credo dia la dimensione dello spessore umano di chi è ai vertici del calcio mondiale in questo momento".

Infantino e Boban hanno anche invitato Maiuri ad un confronto sui temi dell'etica sportiva... "Non lo dico per apparire umile - ha proseguito il tecnico - davvero io credo di aver fatto una cosa estremamente normale che in tanti al mio posto avrebbero fatto, hanno già fatto e magari faranno in futuro. Però è bello ricevere certi attestati di stima perché a livello umano sono molto gratificanti. Professionalmente, spero di continuare ad allenare per quello che so fare in campo e non per il fatto che il mio nome verrà accostato a questa storia".

Maiuri non ha fatto passi indietro, ribadendo l'irrevocabilità delle proprie dimissioni, nemmeno dopo essersi confrontato coi tifosi e con la dirigenza, che ha cercato di tornare sulle proprie posizioni e tenersi stretto il mister... "Bisognava essere tutti dalla stessa parte sin dall'inizio - ha però affermato Maiuri - Io ho fatto solo ciò che era giusto. Comunque ho apprezzato che abbiano provato in ogni modo di farmi cambiare idea".

Chiudi