Notizie Risultati Live
Milan

#NeroSuRosso: il racconto di come il Milan è diventato "cinese"

11:40 CEST 14/08/17
Nerosurosso Campopiano
Grande successo per il libro di Pasquale Campopiano che racconta la storica cessione del Milan da Silvio Berlusconi a Yonghong Li.

Se tra qualche decennio un sociologo dovesse spiegare come funzionavano i “Feuilleton” ai tempi del social network, senza dubbio prenderebbe come esempio il racconto del passaggio di proprietà del Milan da Silvio Berlusconi a Yonghong Li.

Una storia da film, sviluppatasi nell’arco di più di un anno, tra smentite, attese e colpi di scena. La vera novità di questa storia è stata il “medium” attraverso cui è stata raccontata. Più dei giornali, più delle televisioni, sono stati i social network – e Twitter in particolare – il centro del mondo milanista assetato di informazioni e conferme.

E in particolare, Pasquale Campopiano – giornalista romano, un recente passato a Corriere dello Sport e La7 - ha rappresentato il principale referente di questo storico passaggio di proprietà. Dopo centinaia di tweet e dirette video, a “closing” ultimato ecco l’idea, abbastanza naturale, di un libro dove riassumere tutto nero su bianco. Anzi, come da titolo... #nerosurosso, l’hashtag utilizzato durante tutta la trattativa.

Così il suo #nerosurosso, da poco nelle librerie, è diventato un libro incredibile e rivoluzionario. Il racconto di una cessione storica, resa in modo chiaro e innovativo, riuscendo a coinvolgere, grazie a Twitter e Facebook, tutti i tifosi del Milan. Un libro 2.0, un social-reality in cui si mischiano la vita di un giornalista e una vera e propria spy story a cui inizialmente quasi nessuno credeva.

Solo Campopiano ci ha creduto sempre, fino in fondo, mettendosi in gioco in prima persona. Aiutato da un gruppetto di tifosi rossoneri diventati amici, sguinzagliati nella grande rete a caccia di news e scoop, si è dedicato alla "sua" storia giorno e notte. Imboccato dalla sua fonte, nome in codice “Julius Vandenborre”, si è avventurato in ambiti per lui del tutto nuovi, come finanza e il diritto societario che lo hanno portato fino a New York a incontrare Sal Galatioto, primo advisor della lunga ed estenuante trattativa.  

Ci sono stati molti momenti difficili, la trattativa si era arenata, i colleghi non gli risparmiavano critiche e ironie, a un certo punto anche alcuni tifosi, sempre più disorientati, lo hanno abbandonato, e la ragazza, beh anche lei ha fatto le valigie. Ma come nei film che ci piace vedere (e chissà che un giorno non possa diventarlo davvero), il lieto fine non manca.

Così il 13 aprile 2017, il giorno della storica firma del passaggio di proprietà, dopo 30 anni di Silvio Berlusconi, al nuovo presidente Yonghong Li, è proprio Pasquale a dare per primo l’annuncio via Twitter ai tifosi rossoneri.

Ora, il racconto di questa storia è anche un libro, da leggere e conservare come uno dei tasselli più importanti nella storia del Milan.

Pasquale Campopiano, "#NeroSuRosso - Così Berlusconi ha venduto il Milan ai cinesi", Edizioni Ultra, Milano, 336 pagine, prezzo di copertina 16,50 €