È l'ora di Torino-Juventus: ultimo successo granata nel 2015

Commenti()
Getty
Torino e Juventus si affrontano nel derby della Mole: i granata cercano un successo che non arriva dall'aprile 2015, quando finì 2-1 in rimonta.

Un derby è sempre un appuntamento da non perdere, specialmente quando ad affrontarsi sono due squadre dense di storia come Torino e Juventus: obiettivi di classifica completamente differenti ma motivazioni simili e al massimo per uno scontro che si prospetta avvincente.

Torino-Juventus è solo su DAZN: attiva il tuo mese gratuito!

C'è da dire che i granata non hanno un rapporto particolarmente felici con i bianconeri, contro cui hanno perso in ben 69 occasioni in Serie A, record negativo. Il dato che preoccupa ancor di più è però un altro: solo un successo nelle ultime 40 stracittadine disputate.

Quello risalente al 26 aprile 2015, quando sulla panchina granata sedeva ancora Gian Piero Ventura: 2-1 in rimonta con le reti di Darmian e dell'ex Quagliarella in risposta all'iniziale vantaggio targato Andrea Pirlo, a segno con un calcio di punizione dei suoi. 

Toccherà a Mazzarri quindi sfatare questo tabù contro Allegri, entrambi livornesi e agguerriti come non mai per la gloria cittadina. L'ex tecnico del Napoli dovrebbe optare per l'esclusione di Iago Falque a vantaggio del grande ex Zaza, in tandem con Belotti. Conferma al centro della difesa per Djidji, autore di un'ottima prova col Milan e ormai titolare indiscusso.

Bianconeri senza Cancelo (rientrerà dopo la sosta), Cuadrado, Barzagli e il lungodegente Khedira: a centrocampo possibile chance dall'inizio per Emre CanDybala tornerà dal 1' con Mandzukic e Ronaldo dopo l'esclusione dall'undici titolare in Champions. In difesa si rivede Chiellini, tra i pali sarà la volta di Perin.

L'articolo prosegue qui sotto

Queste le probabili formazioni di Torino-Juventus:

TORINO (3-5-2): Sirigu; Izzo, N'Koulou, Djidji; De Silvestri, Meité, Rincon, Baselli, Ansaldi; Zaza, Belotti.

JUVENTUS (4-3-1-2): Perin; De Sciglio, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Emre Can, Pjanic, Matuidi; Dybala; Mandzukic, Cristiano Ronaldo.

Prossimo articolo:
Coppa Italia 2018/2019: calendario, tabellone, risultati e dove vederla in tv e streaming
Prossimo articolo:
Calciomercato, Ashley Cole torna in Inghilterra: giocherà nel Derby County
Prossimo articolo:
Boateng verso il Barcellona, ma nel 2017 dichiarava amore al Real: "Sogno la camiseta blanca"
Prossimo articolo:
FIFA 19 FUT Ultimate Team: la lista dei giocatori 'buggati'
Prossimo articolo:
Coppa d'Asia 2019: calendario, risultati e dove vedere le gare in tv e streaming
Chiudi