Calciomercato Lazio, svolta Acerbi: intesa a 12-13 milioni?

Commenti()
Getty Images
La Lazio ha individuato l'erede di de Vrij: si tratta di Francesco Acerbi, per il quale è vicino un accordo col Sassuolo sulla base di 12-13 milioni.

L'addio di Stefan de Vrij ha rappresentato un duro colpo per la Lazio che ha perso a parametro zero il difensore olandese, promesso sposo dell'Inter che tra l'altro le ha soffiato l'ultimo posto a disposizione per la Champions.

Un nuovo modo di vedere la Serie A: scopri l'offerta!

Il ds biancoceleste Igli Tare è da tempo alla ricerca di un sostituto che non faccia rimpiangere l'ex Feyenoord: da qualche settimana è nota la volontà di puntare su Francesco Acerbi, capace di giocare ben 122 partite di fila con la maglia del Sassuolo.

Le sue prestazioni non sono passate inosservate alla dirigenza capitolina che, come riportato da 'La Gazzetta dello Sport', la prossima settimana avrà un incontro forse decisivo con la controparte neroverde.

La richiesta emiliana si attesta sui 15 milioni, l'offerta laziale è di 10: più che probabile che, come avviene di solito in questi casi, l'intesa venga trovata a metà strada sui 12-13 milioni, così da accontentare tutte le parti in causa.

Quasi certamente non entreranno nell'operazione contropartite tecniche: la Lazio ha proposto Cataldi (già allenato da De Zerbi al Benevento) ma il Sassuolo ha fatto sapere di accettare soltanto denaro cash.

Prosegue la trattativa per la cessione di Felipe Anderson al West Ham, anche se in questo caso la differenza tra domanda e offerta è di una decina di milioni. Qualora il brasiliano dovesse davvero andare via, il sogno di Simone Inzaghi conduce a Bergamo e porta il nome del 'Papu' Gomez.

In alternativa all'argentino, ben quattro brasiliani: nel mirino Luan del Gremio, Roger Guedes del Palmeiras (in prestito all'Atletico Mineiro), Lucas Paquetà del Flamengo e il giovanissimo Lucas Lourenço del Santos, classe 2001.

Chiudi