Cagliari, esordio da applausi per Srna: subito protagonista in Serie A

Commenti()
Getty Images
C'era molta curiosità domenica sera alla Sardegna Arena per l'esordio in Serie A di Darijo Srna: a 36 anni il terzino ha fatto subito molto bene.

Carlsberg Fantamanager

La classe non è acqua, recita un vecchio detto che si addice perfettamente a Darijo Srna . Quando l'esperto terzino croato è stato ingaggiato quest'estate dal Cagliari in molti hanno sollevato dei dubbi sulle sue condizioni fisiche e su quello che alla sua età il giocatore avrebbe potuto fare in Italia.

Con DAZN avrai oltre 100 match di Serie A in esclusiva e tutta la Serie B IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

Ma il recordman di presenze della Nazionale croata ha prontamente zittito gli scettisci sfoderando subito una prestazione di grande spessore all'esordio assoluto in rossoblù e in Serie A contro il Sassuolo.

Reduce da quasi un anno di squalifica per doping , Srna, senza poter giocare prima nemmeno un'amichevole con i suoi nuovi compagni, ha fatto vedere di che pasta è fatto. 

Il croato, nonostante la condizione e l'intesa con i compagni non possano essere ancora le migliori, ha dato solidità alla retroguardia rossoblù, tanto da annullare di fatto Di Francesco, di 12 anni più giovane di lui, e si è proposto con continuità e qualità in fase offensiva. Suo anche l'assist su calcio d'angolo per il 2° goal di Leonardo Pavoletti.

Alla Sardegna Arena il croato è stato il giocatore ad aver recuperato più palloni (5) e quello che ha subito più falli (6). Inoltre è stato nel Cagliari quello che ha giocato più volte il pallone (73), completando 43 passaggi. Anche a livello di corsa, il suo apporto alla causa rossoblù è stato di spessore: Srna è stato infatti il 5° rossoblù a percorrere più chilometri in campo, ben 10,2.

A tratti è sembrato di vedere il giocatore che per tanti anni ha dato prova della sua qualità con la maglia dello Shakhtar Donetsk e per lui sono fioccati i 7 in pagella . Il trentaseienne croato, dunque, ha subito convinto i suoi nuovi tifosi, che lo hanno a lungo applaudito, e probabilmente anche molti fantacalcisti ora punteranno su di lui .

Srna, quasi commosso, ringrazia: "Ho dovuto lottare e lavorare sodo per imparare ad avere pazienza, - ha spiegato - ma non potrò mai smettere di combattere per quello in cui credo, grazie a tutti per il supporto ". 

"In particolare alla mia famiglia, - ha sottolineato il terzino del Cagliari - la società, i miei compagni e i tifosi. Mi avete già fatto sentire a casa, vi prometto che farò il massimo per rendervi felici e orgogliosi ".

Le avversarie sono avvisate: Srna è tornato e vuole far bene anche in Italia con la maglia del Cagliari. Pronto a dimostrare ancora che quando la qualità c'è, la carta d'idendità è solo un dettaglio.

Prova subito Carlsberg Fantamanager e scopri chi schierare

Chiudi