Bayern Monaco, Kimmich col mal di pancia: "Non sono contento"

Commenti()
Getty Images
Lo scarso minutaggio riservatogli da Ancelotti non soddisfa Joshua Kimmich: "Eppure gioco dappertutto...". Addio possibile: c'è il City sullo sfondo.

18 presenze in campionato con il Bayern Monaco, anche se non tutte da titolare, potrebbero essere considerate un buon bottino per chiunque. Ma Joshua Kimmich fa eccezione. Tanto da lasciare in sospeso addirittura la prospettiva dell'addio, se il minutaggio concessogli da Carlo Ancelotti non aumenterà.

Bayern-Eintracht 3-0, la cronaca

"Non sono contento. Non è questione di capire oppure no la situazione. La realtà è che non sono soddisfatto di come stanno andando le cose e voglio che tutto ciò cambi" le parole del difensore tedesco, intervistato dalla stampa locale al termine della gara vinta sabato contro l'Eintracht Francoforte.

"Ancelotti - si è lamentato ancora Kimmich - sa bene che posso giocare a centrocampo, come terzino destro, da centrale difensivo... Per cui le opzioni per schierarmi sono parecchie. Spero che ci sia un po' di turnover nelle prossime partite, considerando il vantaggio che abbiamo sul secondo posto".

Un mal di pancia evidente, lampante. E anche se Kimmich non lo ammette apertamente, l'ipotesi di un addio al termine della stagione potrebbe farsi sempre più concreta, nonostante al Bayern il nazionale tedesco sia considerato l'erede di Philipp Lahm.

Addio in quale direzione? Magari verso l'Inghilterra e in particolare il Manchester City, destinazione rilanciata con particolare vigoria dalla stampa inglese e da quella tedesca. Quel City dove allena Pep Guardiola: lui sì, ai tempi del Bayern, ha sempre dimostrato con i fatti di stimare Kimmich.

Prossimo articolo:
Supercoppa, Gattuso deluso dall'arbitraggio: "Certe cose mi danno fastidio"
Prossimo articolo:
Juventus, Allegri si gode Ronaldo: "Decisivo? Lo abbiamo preso per questo motivo"
Prossimo articolo:
Juventus-Milan, le pagelle: Chiellini muro, disastro Kessié
Prossimo articolo:
Ronaldo, primo trofeo con la Juventus: "Sono contento, ora lavoriamo per gli altri obiettivi"
Prossimo articolo:
Tabella infortunati, squalificati e diffidati in Serie A
Chiudi