USA, si ritira l'ex Milan Onyewu: storica la rissa con Ibrahimovic

Commenti()
Getty
L'ex difensore del Milan Oguchi Onyewu ha annunciato il proprio ritiro dall'attività agonistica: lo ha fatto con un post su Instagram.

Finisce l'avventura come calciatore professionista del difensore statunitense Oguchi Onyewu. Lo ha annunciato il diretto interessato con un post pubblicato sul proprio profilo Instagram. Era svincolato dal gennaio del 2018 (ultima squadra il Philadelphia Union).

Con DAZN avrai oltre 100 match di Serie A in esclusiva e tutta la Serie B IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

From a lanky kid growing up in Olney MD, to playing for some of the greatest clubs in the world... this sport gave me so much!  #Blessed #BeginningAndEnding

Un post condiviso da Oguchi Onyewu (@oguchionyewu5) in data:

Questo il messaggio: "Per un ragazzo cresciuto nell'Olney MD aver giocato per alcuni dei club più importanti del mondo...questo sport mi ha dato così tanto".

L'articolo prosegue qui sotto

Nel corso della sua carriera Onyewu ha giocato anche in Italia, precisamente con la maglia del Milan: coi rossoneri una sola presenza nel 2009-2010 in Champions League, 30 minuti contro lo Zurigo nel match perso per 1-0 (Leonardo in panchina).

Di lui però a Milanello ricordano maggioramente la rissa in allenamento con Zlatan Ibrahimovic (che si ruppe una costola), che quasi sicuramente gli costò l'addio alla maglia rossonera.

Esperienze anche in Spagna (Malaga), Belgio (Standard Liegi e La Louviere, coi primi ben 178 presenze), Portogallo (Sporting Lisbona), Olanda (Twente), Inghilterra (QPR, Charlton, Sheffield Wednesday, Newcastle) e Francia (Metz). Ha partecipato a due edizioni dei Mondiali con la nazionale a stelle e strisce, nel 2006 e nel 2010.

Prossimo articolo:
Supercoppa, Gattuso deluso dall'arbitraggio: "Certe cose mi danno fastidio"
Prossimo articolo:
Juventus, Allegri si gode Ronaldo: "Decisivo? Lo abbiamo preso per questo motivo"
Prossimo articolo:
Juventus-Milan, le pagelle: Chiellini muro, disastro Kessié
Prossimo articolo:
Ronaldo, primo trofeo con la Juventus: "Sono contento, ora lavoriamo per gli altri obiettivi"
Prossimo articolo:
DIRETTA: Juventus-Milan LIVE 1-0
Chiudi