Notizie Risultati Live
Serie A

Serie A, riecco Han: velocità e goal per il Cagliari di Lopez

20:26 CET 01/02/18
Han Kwang-Song Cagliari
Il Cagliari, dopo soli 6 mesi di prestito al Perugia, riabbraccia il nordcoreano Kwang-Song Han: velocità e fiuto del goal al servizio di Lopez.

La scorsa estate i tifosi rossoblù erano rimasti perplessi quando la società del presidente Tommaso Giulini decise di cederlo in prestito al Perugia per fargli fare esperienza, nonostante nel ritiro estivo fosse stato uno dei giocatori più brillanti. Ora quelli stessi tifosi applaudono la scelta del Cagliari di riportare a casa l'attaccante nordcoreano Kwang-Song Han, dopo aver resistito per ora alla corte serrata della Juventus per il giocatore.


LA STORIA


Nato a Pyongyang l'11 settembre 1998, Kwang-Song Han si forma calcisticamente in patria nelle fila del Chobyong. A fare la sua fortuna è però una visita in Corea del Nord nel 2014 da parte di una delegazione mista di politici e imprenditori italiani guidata da Matteo Salvini e dal senatore Antonio Razzi.

Proprio quest'ultimo successivamente rivendicherà la paternità della sua scoperta e del suo approdo in Italia. In ogni caso proprio da quel viaggio furono gettate le basi per l'accordo raggiunto l'anno seguente fra la Federazione nordcoreana e la IMG Academy, una scuola calcio di Perugia con un'attenzione particolare verso i talenti esteri.

Gestita da Alessandro Dominici, che fece parte della famosa delegazione del 2014, l'IMG Academy ospitò così una decina di ragazzi nordcoreani, tra i quali Choe Song-Hyoke e Han Kwang-Song, entrambi classe 1998 sembrano quelli dotati di maggior talento. Mentre il primo però, pur avendo lasciato intravedere buone cose con la Primavera della Fiorentina, non riesce ad avere una chance in Serie A, venendo comunque tesserato dal Perugia, il secondo convince il D.s. del Cagliari Capozucca e il presidente Giulini a investire su di lui dopo le ottime prestazioni con le Giovanili della Corea del Nord, con cui si mette in luce nel 2015 ai Mondiali U17.


DAL CAGLIARI AL PERUGIA E RITORNO


Il Cagliari ne acquista così il cartellino nel febbraio 2017. Il diciottenne è aggregato inizialmente alla Primavera, ma brucia le tappe: dopo esser stato protagonista al Torneo di Viareggio, viene richiamato nell'isola, firma il vincolo giovanile con la società sarda ed è promosso in Prima squadra. Il 2 aprile 2017 diventa il 1° nordcoreano a giocare in Serie A (Palermo-Cagliari 1-3). Il ragazzo è pronto per confrontarsi con il grande calcio ("Mi è bastato un solo allenamento per capirlo", dirà di lui il tecnico Rastelli) e dopo appena 7 giorni trova anche la sua prima gioia personale nel massimo campionato italiano, andando a segno nella sconfitta casalinga per 2-3 contro il Torino

In estate fa il suo esordio con la Nazionale maggiore della Corea del Nord ed è fra i più positivi del ritiro del Cagliari. Il club rossoblù decide però di mandarlo a giocare al Perugia, cui viene ceduto in prestito con opzione di riscatto e controriscatto. L'avvio in Serie B è devastante, poi, complici alcuni problemi della squadra e alcune variazioni di ruolo, i numeri calano ma Han ha ormai addosso gli occhi dei grandi club, su tutti la Juventus che fa di tutto per prenderlo già a gennaio.

Il Cagliari resiste all'assalto della Vecchia Signora, e dopo aver discusso a lungo con il Perugia, trova il modo di riportare in Sardegna il ragazzo il 31 gennaio 2018, chiudendo anticipatamente il prestito al club umbro. "Non mi aspettavo questo ritorno immediato a gennaio e sono felice", ha dichiarato visibilmente emozionato il giovane attaccante al suo arrivo all'aeroporto di Elmas di fronte ai flash dei tanti fotografi presenti.


I NUMERI


Han ha chiuso la sua prima avventura in Serie A con 5 presenze e 1 goal, realizzato dopo appena 59 minuti giocati. Approdato al Perugia, ha realizzato 7 goal in 17 presenze in Serie B in questa stagione.

Fra i goal spicca sicuramente la tripletta rifilata all'Entella nella prima giornata di campionato. Due sono invece le presenze collezionate finora con la Nazionale maggiore della Corea del Nord.


UNA FRECCIA NELL'ARCO DI LOPEZ


Con il ritorno di Han, il Cagliari rinforza senza dubbio il proprio reparto offensivo. Il nordcoreano, dotato di una personalità importante a dispetto della sua giovane età, può svariare di fatto su tutto il fronte offensivo, e con la sua velocità e il suo fiuto del goal può rappresentare un'opzione importante per il tecnico uruguaiano Diego Lopez sia dall'inizio, sia a partita in corso.

A livello tattico Han potrebbe essere schierato accanto a Pavoletti o alle sue spalle, ma anche giocare da prima punta con Sau accanto o, ancora, formare un tandem esplosivo tutta velocità e forza fisica con l'altro nuovo arrivo, il colombiano Ceter. Sicuramente il Cagliari, in attesa di capire se la Juventus tornerà a farsi sotto per il giocatore la prossima estate, si ritrova una freccia in più nel proprio arco nella corsa verso la salvezza.

Il club rossoblù valuta l'attaccante non ancora ventenne 30 milioni di euro e non è disposto a fare sconti alle big, che se vorranno assicurarsi il cartellino di Han, saranno chiamate a fare un significativo sforzo economico.