Il perché dell'assalto a villa Rakitic: "Amico dei serbi"

Commenti()
Getty Images
Alcuni hooligans croati hanno lanciato delle pietre contro la villa affittata da Rakitic per le vacanze. Il motivo sarebbe l'amicizia con il calciatore serbo Krstajic.

Le vacanze di Ivan Rakitic si sono trasformate in un incubo dopo che alcuni hooligans croati hanno preso d'assalto la sua villa sull'isola di Ugljan.

Il centrocampista del Barcellona si trovava all'interno dell'abitazione con moglie e figli quando le finestre sono andate in frantumi a causa del lancio di pietre.

Rakitic è fuggito via in motoscafo e immediatamente dopo l'aggressione ha lasciato Ugljan. Il movente non sarebbe l'eliminazione prematura da Euro 2016, ma l'amicizia con il calciatore serbo Krstajic.

I due si sono conosciuti ai tempi dello Schalke 04 e sono rimasti molto amici, come si legge su 'Marca', ma a scatenare l'ira degli ultranazionalisti croati sarebbe stato un tabellone elettronico donato da Rakitic al Radnik di Bijeljina, un piccolo club bosniaco del quale Krstajic è presidente.

Chiudi