L'ex Juventus Howedes critica i calciatori: "Danno importanza ai macchinoni, io uso la bicicletta"

Commenti()
Il difensore della Lokomotiv Mosca, Benedikt Howedes, lancia un messaggio al mondo del calcio: "Al clima pensano in pochissimi, dobbiamo cambiare".

Campione del Mondo con la Germania del 2014 e d'Italia con la Juventus nel 2018, anno in cui ha messo in bacheca anche una Coppa Italia, Benedikt Howedes si è riscoperto ecologista.

Con DAZN segui 3 partite della Serie A TIM a giornata IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

L'ex difensore bianconero, club che il tedesco ritroverà in Champions League con la sua Lokomotiv Mosca, si è infatti lasciato andare in un'intervista al 'T-Online'.

"Molti calciatori pensano che se la loro macchina ha tanti cavalli, allora sono forti in campo. Danno importanza al motore perché vogliono essere notati quando arrivano al centro di allenamento. Per molti giocatori questo è più importante del resto e perciò dominano i macchinoni, le macchine sportive o i fuoristrada. Al clima invece pensano in pochissimi".

Uno vero e proprio sfogo quello che il giocatore ha riservato nei confronti di alcuni colleghi, con Howedes che ha poi spiegato cosa bisognerebbe fare.

"Pure noi dobbiamo cambiare mentalità. Io e mia moglie ad esempio usiamo la bicicletta. È pratica, è veloce e il problema del parcheggio è superato".

Un Howedes ecologista, o forse sarebbe meglio dire attento alla natura e al futuro. Un attenzione che, secondo il tedesco, tutto il mondo del calcio (e non) dovrebbe imparare ad avere.

Chiudi