Spezia-Lazio 1-2: Milinkovic-Savic da urlo, liguri fermati dai pali
Milinkovic-Savic Spezia Lazio Serie A
Getty
Due pali colpiti dallo Spezia e un salvataggio sulla linea di Radu, ma la Lazio è più cinica portando via tre punti fondamentali.

Non ha ancora trovato una continuità di rendimento, la Lazio di Simone Inzaghi, ma ha comunque iniziato la Serie A 2020/2021 senza deludere. Una buona posizione di classifica in questi primi dieci turni di campionato, migliorata ulteriormente dopo il 2-0 con cui i biancocelesti hanno espugnato il campo dello Spezia .

I padroni di casa non hanno giocato una brutta gara nel complesso, superati però dalla sfortuna e dal cinismo della Lazio, con un MIlinkovic-Savic recuperato appieno dopo aver contratto il coronavirus: goal e assist per il centrocampista serbo, protagonista dei tre punti ottenuti in Liguria.

Vantaggio Lazio già al 15' con il solito Immobile, che ha messo dentro il suo sesto goal nell'attuale Serie A sul filtrante di Milinkovic-Savic: palla sotto le gambe di Provedel e ospiti avanti. E dire che era stato lo Spezia al 3' ad andare più vicino al goal, con la conclusione di Estevez deviata sul montante.

Spezia decisamente sfortunato, che ha colpito un secondo palo con Bastoni nella prima frazione, prima del 2-0 firmato Milinkovic-Savic: punizione perfetta da parte del centrocampista di Inzaghi e liguri sotto di due reti. Ma non a terra, visto un Reina decisivo nel respingere le conclusioni di Nzola, Chabot e Ricci.

Nella ripresa il copione non cambia: lo Spezia è determinato a trovare il goal in tutti i modi, ma si trova in quella giornata senza possibilità di segnare anche con diverse ore a disposizione. Tanto che dopo i due pali della prima frazione ci pensa Radu a salvare sulla linea. Reina non può nulla però sulla rete di Nzola al minuto 64: azione personale e botta col mancino dal limite per riaprire la gara.

Il goal dello Spezia arriva pochi minuti dopo i cambi di Immobile e Luis Alberto, in panchina in vista della Champions League: una mossa rischiosa da parte di Inzaghi. Nonostante il pressing dei padroni di casa però il muro biancoceleste, rappresentato dall'attento Reina, non crolla. Nel finale doppio VAR: un goal annullato a testa.

Spezia k.o dopo tre risultati utili consecutivi, la Lazio sale a quota 17 in attesa dei risultati delle altre contendenti all'Europa.

IL TABELLINO

SPEZIA-LAZIO 1-2

MARCATORI: 15' Immobile (L), 33' Milinkovic-Savic (L), 64' Nzola (S)

SPEZIA (4-3-3): Provedel; Ferrer, Terzi, Chabot, Bastoni (46' Marchizza); Estevez (91' Piccoli), Ricci, Maggiore (65' Deiola); Gyasi, Nzola (91' Mastinu), Farias (65' Agudelo).

LAZIO (3-5-2): Reina; Luiz Felipe (89' Hoedt), Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic-Savic (77' Escalante), Lucas Leiva (77' Parolo), Luis Alberto (60' Akpa Akpro), Marusic; Immobile (59' Caicedo), Pereira.

Arbitro: Chiffi

Ammoniti: Bastoni (S), Chabot (S), Ricci (S), Akpra Akpro (L)

Espulsi: -

Commenti ()