Spagna-Marocco 2-2: Pari in extremis, Furie Rosse al 1° posto
Getty
La Spagna pareggia 2-2 a Kaliningrad contro il Marocco e conquista il primo posto nel Gruppo B dei Mondiali 2018: di Iago Aspas la rete decisiva.

Finale al cardiopalma fra Spagna e Marocco: le Furie Rosse pareggiano in extremis 2-2 dopo esser state per 2 volte in svantaggio nella partita e si piazzano al 1° posto nel Gruppo B per un goal segnato in più rispetto al Portogallo, costretto al pareggio dall'Iran. 

Un nuovo modo di vedere la Serie A: scopri l'offerta!

Hierro vuole il primato per evitare l'Uruguay agli ottavi e schiera la miglior formazione: nel 4-2-3-1 delle Furie Rosse, Busquets e Thiago Alcantara sono i due mediani, davanti David Silva, Iniesta e Isco supportano il centravanti Diego Costa. Modulo speculare per Renard, che schiera N. Amrabat, Belhanda e Ziyech alle spalle di Boutaib. Fuori a sorpresa Benatia.

I Leoni dell'Atlante ci mettono grinta e agonismo, e al 14' sono premiati con la rete del vantaggio: Sergio Ramos non si intende con Iniesta e consegna involontariamente palla a Boutaib sulla trequarti difensiva, l'attaccante marocchina si invola verso la porta e supera De Gea in uscita. Il vantaggio africano dura però solo pochi minuti: al 19' infatti Iniesta sfonda sulla sinistra e dalla riga di fondo serve all'indietro Isco, che da centro area castiga Munir.

La gara è nervosa e molto spezzettata, con l'arbitro che estrae 4 volte il cartellino giallo all'indirizzo dei giocatori marocchini. Boutaib potrebbe raddoppiare al 25', ma stavolta De Gea riesce a sventare, mentre proprio nel recupero per poco Diego Costa non arriva all'appuntamento con l'assist di Iniesta dalla sinistra che poteva valere il 2-1.

Anche la seconda frazione vede un sostanziale equilibrio fra le due squadre. La manovra della Spagna è poco convincente, e al 55' il Marocco sfiora il clamoroso vantaggio: N. Amrabat colpisce di esterno collo da fuori area e manda il pallone a stamparsi sull'incrocio dei pali a De Gea ormai battuto. La reazione della Spagna arriva con un colpo di testa di Isco sul quale è bravo Saiss a salvare sulla riga, e poco dopo con un'inzuccata di Piqué che si spegne di poco a lato.

I cambi danno ragione al tecnico del Marocco, che all'81' vede i suoi tornare in vantaggio: su angolo di Fajr, imperioso stacco di testa del giovane En-Nesyri su Sergio Ramos e 2-1 per i Leoni dell'Atlante. Ma non è finita. Hierro si gioca a sua volta la carta Iago Aspas e viene premiato in extremis: proprio l'attaccante del Celta Vigo al 91' di tacco batte Munir, raccogliendo un cross da destra di Carvajal. La posizione è dubbia, l'arbitro inizialmente annulla ma dopo il responso del VAR convalida.

La Spagna pareggia 2-2 all'ultimo respiro e si qualifica come prima del proprio girone agli ottavi di finale, dove sfiderà l'Uruguay, primo nel gruppo A. Chiude invece con un solo punto la sua avventura ai Mondiali il Marocco.

I GOAL

14' BOUTAIB 0-1  - Grave errore di Sergio Ramos, che non si intende con Iniesta e regala palla a Boutaib sulla trequarti difensiva della Spagna. L'attaccante marocchino si invola verso la porta e supera De Gea nell'uno contro uno.

19' INIESTA 1-1 - Iniesta sfonda sulla sinistra dell'area e dalla riga di fondo serve il pallone all'indietro per l'accorrente Isco, che insacca da centro area.

81' EN-NESYRI 1-2 - Corner dalla sinistra di Fajr, stacco di testa imperioso a centro area di El-Nesyri, che anticipa Sergio Ramos e mette il pallone sotto la traversa.

90'+1 IAGO ASPAS 2-2 - Sugli sviluppi di un corner dalla destra, Carvajal cross al centro, dove irrompe Iago Aspas, che di tacco supera Munir.

I MIGLIORI

SPAGNA: INIESTA

L'esperto centrocampista è il più brillante dei suoi e gli tiene a galla nei momenti di maggiore difficoltà; suo l'assist per l'1-1 di Isco, che riscatta l'incomprensione iniziale con Sergio Ramos.

MAROCCO: BOUTAIB

L'attaccante è una spina nel fianco per la difesa di Hierro, firma un goal e si presenta una seconda volta davanti a De Gea, giocando una grande partita.

I PEGGIORI

SPAGNA: SERGIO RAMOS

Serata no per il difensore del Real Madrid, che prima con un errore lancia in porta Bouaib per l'1-0 marocchino, poi perde il duello aereo con il giovane El-Nesyri nell'azione del 2-1 per i Leoni dell'Atlante.

MAROCCO: BELHANDA

Il trequartista gioca una gara sottotono, si vede pochissimo prima di essere sostituito nella ripresa con Fajr.

Commenti ()