Shakhtar-Inter 0-0: i nerazzurri sbattono sul muro di De Zerbi
Dumfries Shakhtar Inter Champions League
Getty
Shakhtar e Inter pareggiano ed ottengono il primo punto del proprio girone. Traversa di Barella, Pyatov decisivo nel finale.

Zero reti, ancora una volta. Per la terza volta nel giro di un anno, Shakhtar Donetsk e Inter non sono andate oltre lo 0-0: dopo le due gare della passata annata, anche nella seconda giornata del 2021/2022 di Champions League grande delusione.

Inzaghi si era affidato a Vecino in mezzo, optando per Dumfries e Dimarco come ali. In attacco ancora una volta Lautaro Martinez e Dzeko. De Zerbi sceglie Maycon, Pedrinho e Solomon insieme ad Alan Patrick, mentre Traorè è l'unica punta.

Uno sfortunatissimo Traorè, che già al minuto 11 deve lasciare in campo per un serio problema al ginocchio in virtù di uno scontro con Dumfries. In campo Tete. Gara equilibrata a Kiev, ma è la formazione nerazzurra a trovare l'occasione più pericolosa del match: destro a giro di Barella e palla sulla traversa al quarto d'ora.

Per il resto lo Shakhtar non rischia praticamente mai di subire goal, mentre l'Inter si salva al 20' dopo un errore di Dzeko, su cui Tete non riesce a ribadire in rete. Squadre al riposo dopo 45 minuti deludenti, con pochi spunti e diverse conclusioni lontano dallo specchio.

Lo Shakhtar torna in campo più deciso e decisamente pericoloso, come mai nella prima frazione: Dodò corre sulla fascia senza sosta, Skriniar deve fare gli straordinari in avvio e durante tutta la ripresa per tenere il risultato sullo 0-0. E l'Inter? Si divora il vantaggio con Lautaro, dopo una costruzione sbagliata da parte di Pyatov.

Il risultato si trascina verso il pareggio, con lo Shakhtar ad avere più coraggio nel proprio stadio, mentre l'Inter fa quel che può per evitare il goal dello svantaggio in attesa del varco giusto: solo nel finale Pyatov deve superarsi, su Correa e De Vrij. Troppo tardi, primo punto per entrambe in Champions.

IL TABELLINO E LE PAGELLE

SHAKHTAR DONETSK-INTER 0-0

SHAKHTAR DONETSK (4-1-4-1): Pyatov 6.5; Dodo 6.5, Marlon 6, Matviyenko 6, Ismaily 5.5; Stepanenko 6; Pedrinho 6, Maycon 5.5, Alan Patrick 6 (85' Marlos sv), Solomon 5.5; Traorè SV (11 Tete 5.5).

INTER (3-5-2): Handanovic 6; Skriniar 7, De Vrij 6, Bastoni 6; Dumfries 6.5, Barella 6.5, Brozovic 5.5 (55' Calhanoglu 5.5), Vecino 5.5, Dimarco 5.5; Lautaro 5 (72' Sanchez 5.5), Dzeko 5.5 (55' Correa 6).

Arbitro: Kovacs

Ammoniti: Dumfries (I)

Espulsi: -