Sassuolo-Cagliari 3-0: primo goal per Locatelli, a segno anche Babacar e Matri
Getty Images
Il Sassuolo ritrova la vittoria casalinga dopo quattro mesi: prima rete in questo campionato per Locatelli, Cagliari troppo timido.

Il Sassuolo si impone per 3-0 nel match del Mapei Stadium contro il Cagliari . Decisive le reti di Locatelli, Babacar e Matri con il centrocampista ex Milan che trova il primo goal del suo campionato. I neroverdi sono ora noni in classifica a -1 dalla Sampdoria, impegnata oggi alle 18 contro l'Udinese.

Con DAZN segui la Serie A IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND.

Ottimo ingresso in campo per il Cagliari di Rolando Maran. I rossoblu partono bene e dopo pochi minuti a provare a sorprendere Consigli sugli sviluppi di un calcio d’angolo è Faragò con un colpo di tacco. Nessun problema per il portiere neroverde che blocca la conclusione. La reazione del Sassuolo porta invece all’immediato 1-0 per gli uomini di Roberto De Zerbi. Cragno respinge centralmente una conclusione da fuori area di Berardi, con Locatelli che è il più rapido ad avventarsi sul pallone per il tap-in vincente. Per l’ex Milan è il primo goal in questo campionato.

Il vantaggio sblocca il Sassuolo, ora padrone del gioco, con il Cagliari che prova invece a offendere esclusivamente attraverso lanci lunghi per Pavoletti o con delle ripartenze in contropiede. Tanti calci d’angolo conquistati dai sardi ma nessuna occasione, con la gara che si innervosisce. Il primo ammonito del match è Barella, che, diffidato, salterà la prossima gara contro l’Atalanta. Grande occasione poi per Babacar, la cui conclusione viene però sporcata in calcio d’angolo da Cragno. Poi l’episodio che porta al calcio di rigore nei minuti di recupero del primo tempo. Richiamato al VAR, l’arbitro Irrati concede un penalty per il Sassuolo per fallo di Srna su Djuricic. A incaricarsi della battuta è Babacar, che, dopo aver discusso con Berardi per chi dovesse calciare, spiazza Cragno con un rasoterra preciso a fil di palo.

Nessun cambio per il Sassuolo nell’intervallo con Farias che fa invece il suo ingresso in campo per il Cagliari. La prima occasione della ripresa è ancora per gli uomini di De Zerbi, vicinissimi al 3-0 con una conclusione di Lirola respinta da Cragno. Grande parata per il portiere dei sardi che mantiene il Cagliari in partita. Con il passare dei minuti a prendere campo sono però i rossoblu, con Lirola decisivo in chiusura su Farias nel cuore dell’area di rigore. Maran prova a dare una scossa ai suoi inserendo Birsa. Lo sloveno cerca subito la conclusione ma il suo sinistro si spegne altro sopra la porta di Consigli. Il secondo tempo del Sassuolo è condizionato poi dagli infortuni di Babacar e Magnanelli, costretti a lasciare il campo per problemi muscolari. Al loro posto De Zerbi decide di inserire Matri e Duncan e proprio i due saranno i protagonisti negli ultimi minuti di gara del 3-0 finale. Sugli sviluppi di una rimessa laterale Duncan riesce infatti a servire d’esterno sinistro un assist perfetto per Matri, che chiude la gara. Nel recupero c’è spazio anche per un altro tentativo da parte di Birsa, con Consigli ancora una volta attento a non farsi sorprendere.

I GOAL

9’ LOCATELLI 1-0 – Respinta centrale di Cragno su una conclusione da fuori area di Berardi. Tap-in vincente di Locatelli che è il più rapido ad avventarsi sul pallone.

48’ pt BABACAR 2-0 – Contatto sospetto in area di rigore tra Srna e Djuricic. L’arbitro Irrati viene richiamato al VAR e concede il penalty. A incaricarsi della battuta è Babacar che con un preciso rasoterra a fil di palo spiazza Cragno.

86’ MATRI 3-0 – Azione da rimessa laterale per il Sassuolo. Duncan si invola sulla fascia destra e d’esterno serve un assist perfetto per Matri che da centro area appoggia in rete.

IL TABELLINO

SASSUOLO–CAGLIARI 3-0

Marcatori : 9’ Locatelli (S), 48’ Babacar (S), 86’ Matri (S).

SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Lirola, Magnani, Peluso, Rogerio; Locatelli, Magnanelli (75’ Duncan), Bourabia; Berardi, Babacar (69’ Matri), Djuricic (64’ Boga).

CAGLIARI (4-3-1-2) : Cragno; Srna (77’ Padoin), Pisacane, Ceppitelli, Lykogiannis (45’ Farias); Faragò, Cigarini (63’ Birsa), Barella; Ionita; João Pedro, Pavoletti.

Arbitro : Irrati

Ammoniti: Barella (C), Peluso (S)

Commenti ()