Roma-Shakhtar Donetsk 3-0: tris all'Olimpico, i giallorossi vedono i quarti
Lorenzo Pellegrini Shakhtar Donetsk UEFA Europa League
Getty Images
La Roma supera 3-0 nell’andata degli ottavi di finale di Europa League lo Shakhtar. Decidono le reti di Pellegrini, El Shaarawy e Mancini.

La Roma in Europa riparte da dove aveva lasciato: da un tris e da una vittoria. La compagine giallorossa si è infatti imposta per 3-0 nella sfida valida per l’andata degli ottavi di finale di Europa League contro lo Shakhtar Donetsk , riservandosi così un vantaggio importante in vista della gara di ritorno che si giocherà in Ucraina.

All’ Olimpico i capitolini partono forte dando fin da subito l’impressione di voler imporre il proprio gioco, mentre gli ospiti si limitano a contenere e quando possibile a prolungare il loro palleggio al fine di rallentare il ritmo.

Si gioca comunque prevalentemente nella metà campo dello Shakhtar e al 23’ la leggera supremazia territoriale della Roma viene premiata: ottima verticalizzazione di Pedro a premiare l’inserimento di Pellegrini e arrivato a tu per tu con Trubin è freddo nel batterlo in uscita con un tocco preciso per l’1-0.

La riposta dello Shakhtar è affidata a Junior Moraes, ma Pau Lopez è bravo nello sventare la minaccia, mentre alla mezz’ora è Mkhitaryan, poco prima di uscire per infortunio, ad andare ad un passo dal raddoppio con un pallonetto dalla lunga distanza.

Al 36’ ci prova anche Kumbulla da distanza ravvicinata senza riuscire a trovare lo specchio della porta. E’ l’ultima emozione di un primo tempo molto tattico.

Nella ripresa le squadre si allungano e già al 47’ Pau Lopez è chiamato ad un intervento importante su Tete. La sfida si fa decisamente più piacevole e ad approfittare meglio dei maggiori spazi che si sono venuti a creare è la Roma che, poco dopo l’ora di gioco, potrebbe raddoppiare con El Shaarawy che, da poco entrato in campo, da ottima posizione grazia Trubin.

Per il Faraone la gioia del goal è tuttavia solo rimandata al 73’: l’attaccante giallorosso fa tutto da solo, scappa verso l’area avversaria, si infila tra Dodo e Vitao e poi trafigge il portiere dello Shakhtar con un bel tocco sotto.

Gli ucraini non trovano la forza per reagire e al 78’ la Roma cala anche il tris: sugli sviluppi di un corner, Cristante stacca all’altezza del primo palo e prolunga la traiettoria del pallone a favorire il colpo di testa dell’ormai ‘solito’ Mancini che realizza il 3-0.

La Roma nel finale prova a rendere la sua vittoria ancora più larga, ma il risultato non cambia più. All’Olimpico finisce 3-0 ed ora i quarti sono più vicini.

IL TABELLINO E LE PAGELLE

ROMA-SHAKHTAR DONETSK 3-0

Marcatori: 23’ Pellegrini, 73’ El Shaarawy, 77’ Mancini

ROMA (3-4-2-1): Pau Lopez 7; Mancini 7, Cristante 7, Kumbulla 6; Karsdorp 6,5, Diawara 6,5 (79’ Ibanez 6), Villar 6,5, Spinazzola 6 (79’ Peres 6); Pedro 6,5 (62’ El Shaarawy 7), Pellegrini 7,5 (78 Perez 6); Mkhitaryan 6 (35’ Borja Mayoral 6). All. Fonseca

SHAKHTAR DONETSK (4-1-4-1): Trubin 5,5; Dodo 6, Vitao 5,5, Matvienko 5,5, Ismaily 5; Maycon 5; Tete 6, Marlos 5,5, Alan Patrick 5 (79’ Solomon sv), Taison 5 (79’ Sudakov sv); Moraes 5 (76’ Dentinho sv). All. Castro

Arbitro: Artur Dias (POR)

Ammoniti: Kumbulla (R), Alan Patrick (S), Maycon (S), Taison (S), Mancini (R)

Espulsi: -