Rapid Vienna-Inter 0-1: Lautaro di rigore non fa rimpiangere Icardi
Getty
L'Inter vince l'andata contro il Rapid Vienna grazie a un rigore segnato da Lautaro Martinez. Partita non brillante, ma vittoria preziosa.
Senza Icardi, tocca a Lautaro Martinez . Da argentino ad argentino, il risultato non cambia. Anzi, per l' Inter migliora. L'ex Racing segna il rigore che permette all'Inter di sbloccare e vincere sul campo del Rapid Vienna una partita poco brillante, ma pesante per rendere il ritorno una quasi formalità. Dopo aver segnato con il Parma, il 10 nerazzurro si ripete in Europa League. Al suo primo goal europeo dopo il digiuno di Champions League.

Con DAZN segui la Serie A IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

Non è la migliore versione dell'Inter sul piano del gioco e della qualità: Spalletti la chiede a Politano, Perisic e Nainggolan, ma le risposte non sono brillantissime. Tanto che il Rapid riesce anche a gestire il possesso per alcuni tratti di gara, senza mai creare veri problemi al nuovo capitano Samir Handanovic. La differenza si vede ed emerge, anche se soltanto a sprazzi. Serve comunque un'intuizione del 'Toro' per sbloccare dal dischetto a fine primo tempo: lui procura, lui realizza.

Il Rapid sale di colpi nel secondo tempo e al giro di boa della ripresa chiama in causa Handanovic, ma soltanto una volta. Anche se i nerazzurri soffrono, il portiere sloveno non deve mai disturbarsi, se non per una smanacciata su Knasmüller. Finisce 1-0, il quinto sulle ultime 6 vittorie dell'Inter. Tanto basta per affrontare con serenità il ritorno e dimenticare, almeno per qualche ora, il caos Icardi.

I GOAL

39' RIG. MARTINEZ 0-1

L'argentino si procura il rigore anticipando Thurnwald, incerto nel rinvio, e si incarica della battuta: conclusione potente e centrale, non c'è scampo per Strebinger.

IL TABELLINO

RAPID VIENNA-INTER 0-1

MARCATORI: 39' rig. Martinez

RAPID VIENNA (4-2-3-1): Strebinger; Potzmann, Sonnleitner, Hofmann, Bolingoli; Grahovac (63' Knasmueller), Schwab; Thurnwald (53' Schobesberger), Ljubicic, Ivan; Berisha (82' Murg).

INTER (4-2-3-1): Handanovic; Cedric, De Vrij, Miranda, Asamoah; Vecino, Borja Valero; Politano (78' Candreva), Nainggolan (82' D'Ambrosio), Perisic; Lautaro Martinez.

Arbitro: Stieler

Ammoniti: Sonnleitner, Hofmann, Berisha, Potzmann, Knasmueller (R); Martinez, Cedric, D'Ambrosio, Candreva (I).

Espulsi: nessuno.

Commenti ()