News LIVE

Napoli v Atalanta Cronaca della partita, 04/12/21

FIN
2 - 3
NAP
ATA
P. Zieliński (40)
D. Mertens (47)
R. Malinovskyi (7)
M. Demiral (66)
R. Freuler (71)
Stadio Diego Armando Maradona
Napoli-Atalanta 2-3: spettacolo al "Maradona", Freuler fa felice la Dea
22:52 CET 04/12/21
Demiral celebration Napoli Atalanta Serie A 202122
L'Atalanta batte un Napoli incerottato al 'Maradona' al termine di un match pirotecnico: decisivo Freuler, Dea in corsa per lo Scudetto.

Napoli e Atalanta vanno a mille all'ora ma alla fine la spunta la squadra di Gasperini, che espugna il 'Maradona' con un pirotecnico 3-2 e si iscrive alla lotta Scudetto.

Spalletti (squalificato, in panchina il vice Domenichini) prova a tamponare l'emergenza inserendo a sorpresa Malcuit dall'inizio e proponendo un 3-4-2-1, con Di Lorenzo nel pacchetto difensivo, Zielinski arretrato in mediana, il francese e Mario Rui a tutta fascia e Mertens supportato da Lozano ed Elmas. Gasp lascia in panchina l'uomo del momento Pasalic, optando per Malinovskyi e Pessina alle spalle dell'ex Duvan Zapata.

Pronti via e, dopo un tentativo di Mertens, la Dea colpisce: Zapata protegge palla e serve l'accorrente Malinovskyi, che col suo mancino super spara sotto alla traversa firmando lo 0-1. Il Napoli ha la grande chance di pareggiare col tap-in mancato di Lozano su cross basso di Mario Rui: il messicano spedisce sul fondo in spaccata a porta vuota, poi l'Atalanta macina gioco e occasioni.

Maehle, Zappacosta e Pessina spaventano Ospina, gli azzurri affannano e sembrano spaesati, ma nel finale di frazione trovano il pari con Zielinski: affondo di Malcuit sulla destra, cross basso, sponda di Mertens per il polacco che insacca di potenza dall'interno dell'area dopo essersi visto ribattere la prima conclusione. Un primo tempo folle, per ritmi e scenari tattici, termina 1-1.

Nella ripresa la giostra delle emozioni non accenna a fermarsi: Mertens, lanciato da Malcuit, si invola verso Musso e completa la rimonta del Napoli. Il match sembra indirizzarsi sui binari giusti per i partenopei, ma l'Atalanta non è d'accordo e col palo colpito di testa da Zapata fa capire che il ciclone Dea sta per abbattersi sugli azzurri. Mariani, intanto, prima concede penalty per un presunto mani di Mario Rui salvo poi revocare la decisione con l'ausilio della VAR: pallone sul piede del terzino, tutto regolare.

Lo tsunami orobico, dicevamo: Demiral si ritrova a tu per tu con Ospina in proiezione offensiva e firma il 2-2 gonfiando la rete con una botta sotto alla traversa, poi tocca a Freuler sigillare il colpo grosso dei bergamaschi con un mancino chirurgico all'angolino su appoggio di Ilicic. Il Napoli perde idee ed energie, i cambi non danno la scossa (anzi): proprio Petagna, uno dei nuovi entrati, al 93' spara alle stelle il pallone del 3-3. Milan 38, Inter 37, Napoli 36, Atalanta 34: è una Serie A da impazzire.

IL TABELLINO E LE PAGELLE

NAPOLI-ATALANTA 2-3

MARCATORI: 7' Malinovskyi (A), 40' Zielinski (N), 47' Mertens (N), 66' Demiral (A), 71' Freuler (A)

NAPOLI (3-4-2-1): Ospina 6,5; Di Lorenzo 5,5, Rrahmani 5, Juan Jesus 6; Malcuit 6,5 (85' Politano 6,5), Zielinski 6,5, Lobotka 6 (55' Demme 5,5), Mario Rui 6,5; Lozano 5,5 (67' Petagna 5), Elmas 5,5; Mertens 7,5 (66' Ounas 5). All. Domenichini (Spalletti squalificato).

ATALANTA (3-4-2-1): Musso 6; Toloi 7, Demiral 6,5, Palomino 5,5; Zappacosta 6,5 (46' Hateboer 6), De Roon 6, Freuler 7, Maehle 6,5 (83' Djimsiti sv); Malinovskyi 7,5 (74' Pasalic sv), Pessina 6 (55' Ilicic 6,5); Zapata 7 (82' Muriel sv). All. Gasperini.

Arbitro: Mariani

Ammoniti: Malinovskyi (A), Rrahmani (N), Malcuit (N), Pasalic (A), Djimsiti (A)

Espulsi: nessuno