Notizie Livescore

Juventus v Torino Cronaca della partita, 05/12/20

FIN
2 - 1
JUV
TOR
W. McKennie (77)
L. Bonucci (89)
N. N'Koulou (9)
Allianz Stadium
Juventus-Torino 2-1: Bonucci nel finale, Madama firma il derby in rimonta
19:57 CET 05/12/20
Bonucci Juventus Torino
Il Torino passa in vantaggio nel primo tempo con Nkoulou, nella ripresa McKennie e Bonucci firmano la rimonta per la Juventus.

Il Torino, il 9 aprile del 1995, conquistava l’ultimo successo in casa della Juventus. E la storia non è cambiata. I granata restano ancora a bocca asciutta, superati in rimonta da una Vecchia Signora letteralmente imbarazzante durante la prima frazione di gara, tenuta in vita – in chiave di ardite ambizioni di classifica – da McKennie e Bonucci. Resta il grande carattere granata. Alle prese, tuttavia, con 6 punti in 10 partite. Insomma, ben più di un campanello d’allarme.

Problemi in difesa per Pirlo, che deve fare a meno di Chiellini e Demiral. Out ancora Buffon, oltre lo squalificato Morata. Solito sistema di gioco: 4-4-2. Con Szczesny in porta. Cuadrado, De Ligt, Bonucci e Danilo nel pacchetto arretrato. Kulusevski sulla fascia destra, Chiesa su quella mancina, con Bentancur e Rabiot a comporre la parte centrale della linea metodista. In attacco, ovviamente, spazio a Dybala e Cristiano Ronaldo.

Giampaolo perde Verdi, ma recupera Lukic, Gojak e Vojvoda. Per un assetto, su base 3-5-2, che propone Sirigu tra i pali. Nkoulou, Lyanco e Rodriguez in difesa. Singo, Meité, l’ex Rincon, Linetty e Ansaldi a centrocampo. L’ex (bis) Zaza e Belotti in avanti.

Il primo tempo, di marca bianconera, è tutto ciò che un allenatore non vorrebbe mai vedere. Un cocktail micidiale – in negativo – di sterilità e idee pari allo zero. Musica per le orecchie del Torino che, messo bene in campo, trova il vantaggio con Nkoulou. Il tutto, sfiorando il raddoppio con Zaza. Male, qui, l’attaccante lucano. Bene, invece, Szczesny. Madama va di compitino, impaurita, più proposta a non prenderne un altro anziché a pareggiare. Con Lyanco, Belotti e un contropiede (mal gestito) di Zaza a spaventare nuovamente la retroguardia bianconera.

Nella ripresa, per forza di cose, il copione cambia. Con la Juve di puro impeto e con il Torino ad abbassare il raggio d’azione per tentare di proteggere il colpaccio. Cuadrado, prima, trova la rete: toltagli, giustamente, dal VAR a causa della posizione attiva di fuorigioco targata Bonucci. Il subentrato McKennie, dopo, di testa firma l’1-1.  Il centrale viterbese, il centrale viterbese dà. Una zuccata vitale, un colpo di testa da tre punti. Ma quanta fatica...

IL TABELLINO

JUVENTUS-TORINO 2-1

MARCATORI: 9’ Nkoulou, 78’ McKennie, 89’ Bonucci

JUVENTUS (4-4-2) Szczesny 7; Cuadrado 7, De Ligt 6, Bonucci 7, Danilo 5 (70’ Alex Sandro 6); Kulusevski 4.5 (57’ R, Bentancur 5, Rabiot 5 (’70 Mckennie 7), Chiesa 6; Dybala 5 (90’ Bernardeschi s.v.), Ronaldo 5. All. Pirlo.

TORINO (3-5-2) Sirigu 6; Nkoulou 6, Lyanco 6.5, Rodriguez 6; Singo 6.5, Meité 6.5, Rincon 6, Linetty 6.5 (90’ Segre s.v.), Ansaldi 5 (90’ Bonazzoli s.v.); Zaza 5 (74’ Lukic s.v.), Belotti 6.5. All. Giampaolo

Arbitro: Orsato

Ammoniti: Kulusevski, De Ligt, Cuadrado (J), Lyanco, Lukic, Bonazzoli (T)

Espulsi: Pinsoglio (J)