News LIVE

Juventus v Sassuolo Cronaca della partita, 27/10/21

FIN
1 - 2
JUV
SAS
W. McKennie (76)
D. Frattesi (44)
M. Lopez (90+5)
Allianz Stadium
Juventus-Sassuolo 1-2: sconfitta pesante, bianconeri k.o al 95'
20:30 CEST 27/10/21
Maxime Lopez Juventus Sassuolo Serie A
Vantaggio di Frattesi, pari di McKennie e goal decisivo di Maxime Lopez all'ultimo secondo: tre punti di platino per il Sassuolo.

La sua 200esima panchina in Serie A con la Juventus, sicuramente, Massimiliano Allegri se la sarebbe immaginata diversamente. Altro giro, altro passo falso per i bianconeri: fermati, con il punteggio di 1-2, dal Sassuolo. Un match che sa tanto di Empoli, ma molto soprattutto di una squadra ancora lontana anni luce dalla maturità necessaria per vivere un campionato ad alta quota. Ceffone.

La Juventus sceglie Dybala e Morata in avanti, ma trova spazio dal primo minuto anche Chiesa nel tridente del 4-3-3 schierato dall'allenatore bianconero. In porta si ruota: Perin e non Szczesny. Davanti a lui retroguardia composta da Danilo, Bonucci, de Ligt e De Sciglio. Fuori Chiellini. Nel Sassuolo non c’è Scamacca come prima punta: al suo posto Defrel supportato da Raspadori, Berardi e Traoré. Difesa a quattro per Dionisi, che sceglie Muldur, Kaan, Ferrari e l’ex Rogerio. In mediana Frattesi confermato in coppia con Maxime Lopez. Tra i pali Consigli. Entusiasmo, organizzazione e spensieratezza.

Con questi tre ingredienti il Sassuolo chiude in avanti il primo tempo. Basta una palla non gestita sapientemente da Morata, un’ottima imbucata di Demiral e Frattesi che – per il secondo turno consecutivo – va in rete. Tutto molto semplice, per i neroverdi, supportati dalle idee di un tecnico giovane e ambizioso.

Troppo poca Juve che, tra le altre cose, deve ringraziare in avvio Perin per un intervento super su Berardi. Di Dybala, che colpisce il palo, l’unico squillo bianconero nel lato A del match. Nella ripresa, attraverso una bella trama, è Raspadori a sfiorare il raddoppio. Mentre il subentrato, a botta sicura, trova il provvidenziale salvataggio di Ayhan. Madama con poche idee e ben confuse. Che, tuttavia, dagli sviluppi di una palla inattiva trova il pareggio: Dybala inventa, McKennie di testa ottimizza.

Finita qua? Neanche per scherzo. Crederci – tanto per usare uno slogan caro ai padroni di casa – fino alla fine. Musica per le orecchie del Sassuolo, bravo a crederci all’ultimo respiro con un Maxime Lopez glaciale. In definitiva, Perin fulminato e tanti saluti alla Signora.

GOAL E HIGHLIGHTS

IL TABELLINO

JUVENTUS-SASSUOLO 1-2

MARCATORI: 44’ Frattesi (S), 76’ McKennie (J), 95’ Maxime Lopez (S)

JUVENTUS (4-3-3): Perin 6; Danilo 6 (80’ Kulusevski s.v), Bonucci 5, De Ligt 5, De Sciglio s.v (13’ Alex Sandro 4.5); McKennie 6, Locatelli 5 (80’ Arthur s.v), Rabiot 5 (46’ Cuadrado 5.5); Chiesa 5, Morata 4.5 (63’ Kaio Jorge 6), Dybala 6.5. All. Allegri

SASSUOLO (4-2-3-1): Consigli 6.5; Muldur 6 (86’ Harroui s.v.), Ayhan 7, Ferrari 5.5, Rogerio 6; Maxime Lopez 7.5, Frattesi 7.5 (71’ Toljan 6); Berardi 7, Raspadori 6 (62’ Scamacca 5.5), Traorè 6 (85’ Chiriches s.v.); Defrel 6.5 (71’ Henrique 6). All. Dionisi

Arbitro: Sacchi

Ammoniti: Cuadrado (J), Defrel (S), Berardi (S), Rogerio (S), Traorè (S), Muldur (S)

Espulsi: -