Inter-Spezia 2-1: i nerazzurri vincono ancora, in goal Hakimi e Lukaku
Lukaku, Arturo Vidal, Lautaro Martínez Inter Spezia 20122020
Getty
L'Inter supera lo Spezia e resta in scia del Milan capolista: in goal Hakimi e Lautaro, per i liguri accorcia Piccoli allo scadere.

Sesta vittoria consecutiva in campionato per l'Inter che resta a -1 dal Milan e si riporta a +3 dalla Juventus piegando lo Spezia con il minimo sforzo.

Buona la prova della squadra di Italiano che, per un tempo, regge il confronto con i nerazzurri nonostante l'evidente gap tecnico tra le due squadre. L'Inter, ancora una volta lenta e compassata, principalmente per via della gara incolore disputata da Brozovic e Gagliardini, nel primo tempo si affida a qualche iniziativa dei singoli, senza però riuscire a mettere alle corde i liguri.

Di Ashley Young, nel primo tempo, la giocata più interessante: doppio dribbling e destro a giro dell'inglese che avrebbe meritato più fortuna.

Nell'intervallo, Conte lascia negli spogliatoi Gagliardini ed inserisce Sensi, ma a trovare la giocata decisiva è Lautaro Martinez che con un perfetto lancio da regista premia l'inserimento di Hakimi, costante spina nel fianco per la difesa ligure: il marocchino si presenta a tu per tu con Provedel e lo batte con un rasoterra non irresistibile.

La reazione dello Spezia non arriva, l'Inter prende coraggio e resta in controllo della gara. Al 70' il traversone di Sensi viene respinto dal braccio di Nzola: l'arbitro Fabbri non se ne accorge ma, richiamato dal VAR, indica il dischetto concedendo ai nerazzurri un penalty sacrosanto. Dal dischetto Lukaku è infallibile e batte con una sassata Provedel: 2-0.

Incassato il secondo goal, gli ospiti provano il tutto per tutto per tornare in partita e riescono a fare capolino con frequenza nella trequarti nerazzurra senza però  riuscire ad impensierire Handanovic. Gyasi, a dire il vero, trova il goal di testa su sponda di Nzola, ma la sua posizione è nettamente irregolare. Soltanto a pochi secondi dalla fine il giovane Roberto Piccoli, entrato nel finale, trova la zampata vincente su cross basso di S.Bastoni da sinistra.

Tra tre giorni, i nerazzurri torneranno in campo al Bentegodi contro il Verona, per lo Spezia invece è in programma il derby ligure con il Genoa.

IL TABELLINO

INTER-SPEZIA 2-1

MARCATORI: 51' Hakimi (I), 72' Lukaku (I) rig., 94' Piccoli (S)

INTER (3-5-2): Handanovic 6; Skriniar 6, De Vrij 6.5, A. Bastoni 6; Hakimi 7 (79' D'Ambrosio s.v.), Barella 7, Brozovic 5 (65' Vidal 6), Gagliardini 5 (46' Sens 6.5), Young 6.5 (79' Darmian 5.5); Lukaku 6 (79' Perisic s.v.), Lautaro Martinez 6.5. All. Conte.

SPEZIA (4-3-3): Provedel 5.5; Vignali 5.5, Ismajli 6, Terzi 6.5, S. Bastoni 6.5; Deiola 6 (73' Maggiore 5.5), Ricci 6, Mora 6 (73' Agudelo 6); Acampora 6 (90' Mastinu s.v.), Nzola 6 (80' Piccoli 6), Gyasi 6 (80' Farias s.v.)

ARBITRO: Fabbri

AMMONITI: Brozovic (I), Nzola (S), Terzi (S)

ESPULSI: nessuno